1 CITTADINO DEL LAZIO SU 2 DICHIARA DI AVER SUBITO UN FURTO NEL 2018 RECORD DI FURTI DURANTE NATALE E CAPODANNO

Business infographics with pie chart and bar graph. Editable presentation slide template, flat smart art. Data for statistic, analysis, marketing concept

Verisure, in collaborazione con Sondea*, ha condotto uno studio sull’andamento dei furti in Italia, osservando che nel 2018, alla domanda “hai mai subito un furto?”, 1 cittadino del Lazio su 2 risponde di sì. 

Il Lazio si posiziona quarto in classifica per furti dichiaratisuperando la media nazionale: il 54% dei residenti nel Lazio dichiara di aver subito un furto nel 2018 contro il 48% di rispondenti dell’intera penisola.

Non solo, i dati percentuali dei cittadini del Lazio superano la media nazionale su diversi fronti:

–       Quasi il 90% dei rispondenti laziali conosce un familiare e/o amico che ha subito un furto, contro la media nazionale dell’85%

–       Il 61% dei cittadini del Lazio dichiara che ci sono stati furti nel proprio palazzo, mentre la media nazionale si ferma al 52%

Di pari passo con gli eventi reali, è alta anche la percezione di insicurezza tra i cittadini laziali che alla domanda “Pensi si sia verificato un calo della sicurezza in Italia negli ultimi due anni?”, l’81% risponde di sì.

Roma è la seconda città che gli italiani ritengono più pericolosa nel 2018, preceduta solo da Napoli.

Grande allerta in vista delle festività invernali: i dati della Centrale Operativa Verisure mostrano che durante Natale e Capodanno si registra la quota più alta di furti. Per due anni consecutivi, la Centrale Operativa ha riscontrato, nel mese di dicembre, un incremento di furti dalla media annua: sono stati 7 punti percentuali in più nel 2016 e 5 pp nel 2017.

Lo studio di Sondea conferma l’andamento di questi dati. In particolare, sono i furti in abitazione a primeggiare durante i periodi di festa, che raccolgono il 73,4% di furti dichiarati, contro un 20% di scippi in strada, un 21% di furti d’auto e il 14% di scippi nel trasporto pubblico.

Tra le tipologie di abitazione maggiormente soggette ai furti, troviamo:

·         Al primo posto, attico e mansarda con oltre il 53% dei casi di furto. 

·         Al secondo posto ci sono le ville indipendenti con il 50%.

·         Al terzo posto, gli appartamenti al piano terra che sono soggetti a furti nel 44% dei casi.

Se si è in partenza durante il periodo festivo, è quindi importante incrementare i propri accorgimenti di sicurezza cercando di non far intuire ad eventuali malintenzionati che la propria casa è vuota. Di seguito alcuni consigli:

–       Prudenza sui social network: si consiglia di ridurre al minimo l’anticipazione delle proprie partenze sui social network e il caricamento di foto in tempo reale

–       Attenzione a ciò che si butta: lasciare fuori le scatole vuote può far intuire i beni di valore appena avuti in regalo o acquistati

–       Protezione della propria casa: è consigliabile adottare porte blindate con chiave a mappa europea e inferriate alle finestre. Simulare, se possibile, la propria presenza adottando, ad esempio, un timer per accendere e spegnere automaticamente le luci in casa. Inoltre, se si parte per lunghi periodi, è consigliabile chiedere ai vicini di casa o amici e parenti di raccogliere la propria posta.

*L’indagine è stata realizzata dall’Istituto di ricerca e mercato Sondea su un campione di più di 2500 italiani tra i 30 e i 65 anni, selezionati proporzionalmente alle quote di popolazione italiana (sui dati ufficiali dell’Istituto Nazionale di Statistica d’Italia Eurostat 2014 in base al sesso, età e regione di residenza.