Il 12 marzo a Cerveteri corso di formazione per giornalisti Alimentazione e vaccinazioni, tra bufale e social media

Il 12 marzo a Cerveteri corso di formazione per giornalisti Alimentazione e vaccinazioni, tra bufale e social media

Il Comune di Cerveteri, l’Asl RmF, l’Ala Servizi di Ladispoli e Centromareradio in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio organizzano un corso gratuito per il conseguimento di crediti necessari all’aggiornamento professionale dei giornalisti.

“Vaccinazioni e nutrizione: i pericoli di una errata informazione. Aspetti deontologici nell’informazione sanitaria”  è il titolo del workshop che si terrà il 12 marzo a Cerveteri presso la sala Ruspoli in piazza Santa Maria dalle ore 9 alle ore 15.

Quattro sessioni previste: tre a carattere formativo, con gli interventi del dottor Stefano Sgricia, della dottoressa Valeria Covacci e del dottor Matteo Forte. La quarta sessione, di carattere deontologico, sarà curata dall’avvocato Edoardo Nesci. Tra gli obiettivi del corso l’approfondimento delle tematiche e delle problematiche legate all’informazione sui temi di carattere sanitario e scientifico, con particolare riferimento ai temi dell’alimentazione e delle vaccinazioni.

Sarà al centro dell’incontro lo studio di particolari “case history” per analizzare le conseguenze della diffusione di notizie di carattere sanitario attraverso i social media. Ciò sarà utile per fornire indicazioni ai professionisti dell’informazione su come comportarsi rispetto a temi quali l’informazione obbligatoria, il risarcimento del danno e la diffamazione.

Non mancherà un approfondimento sulle cosiddette “bufale”, per una riflessione sui rischi connessi alle nuove metodologie dell’informazione, con specifica attenzione al rapporto tra il mondo Internet e degli altri media.

Il corso ospiterà 100 giornalisti e permetterà l’acquisizione di 6 crediti formativi. È possibile iscriversi fino a giovedì 10 marzo attraverso la piattaforma S.I.Ge.F. dell’Ordine dei giornalisti.

PROGRAMMA

Programma corso formazione x giornalisti.pdf