All’Accademia kronos dodici volontari per il Servizio Civile

Piglio / Bruni: “Siamo una realtà fondamentale per il territorio”

“Saranno collocati 12 giovani per il servizio civile all’interno dell’Accademia Kronos sezione provinciale di Frosinone”, a comunicare quest’importante novità è il comandante provinciale Armando Bruni. “L’Accademia Kronos sezione provinciale di Frosinone continua a crescere e ad essere una realtà importante per il territorio    -afferma il comandante Bruni– dopo aver ottenuto dal Ministero di Grazia e Giustizia in sinergia con il Tribunale di Frosinone la funzione sociale per i casi previsti dall’art.168 bis del codice penale, e da tre soggetti ed oggi siamo giunti a sei, (cioè coloro che possono chiedere la sospensione del processo con messa alla prova) che sotto la nostra guida con le numerose attività in atto dall’AK stanno recuperando con motivazione il rinserimento sociale; abbiamo ottenuto nei giorni scorsi l’accredito per il servizio civile, che per questo nuovo anno prevede l’inserimento di 12 giovani volontari che nel corso di un anno saranno impiegati in attività di tutela ambientale e della fauna (che secondo le disposizionali nazionali, nell’anno di attività avranno una retribuzione mensile di circa € 500 dalla Regione)”. L’Accademia Kronos è un  Ente senza fine di lucro, riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con D.M. 18 aprile 2007 pubblicato sulla G.U. n.114 del 18.05.2007, la loro attività del tutto volontaria riguarda l’impegno sul territorio, nelle attività di prevenzione ed informazione ambientale, propedeutiche al rispetto delle norme che abbracciano l’intero mondo della flora e della fauna ed opereranno principalmente nei seguenti specifici settori di intervento: anagrafe canina, tutela di parchi e giardini, verifiche antinquinamento degli scarichi pubblici e privati, controllo delle deposizioni di rifiuti anche ingombranti, tossici e pericolosi nelle aree pubbliche e private; prevenzione e repressione dei maltrattamenti degli animali; vigilanza sul patrimonio ittico; vigilanza venatoria; controlli presso gli Istituti scientifici e farmaceutici e servizi di Protezione Civile. “Sono veramente soddisfatto di quello che in due anni dalla nostra costituzione siamo riusciti a fare sul nostro territorio provinciale –continua il comandante Bruni- oggi con il recupero di soggetti indicati dal Ministero di Grazia e Giustizia e con la funzionalità di 12 volontari del servizio civile, diamo un ulteriore contributo a questa terra, sensibilizzando i cittadini, coinvolgendo i giovani (che secondo le disposizionali nazionali, nell’anno di attività avranno una retribuzione mensile di circa € 500 dalla Regione)”.

                                                                DANILO AMBROSETTI