Arce, una prima di succeso il corso sul maneggio delle armi, Quadrini:”in caccia non si improvvisa, importante informare”

Una prima di successo ieri ad Arce presso la XV Comunità Montana Valle del Liri, dove l’idea di organizzare l’incontro informativo sulla sicurezza, i principi generali nel maneggio, cura e manutenzione delle armi, è risultata una scelta molto azzeccata. Relatori dell’incontro sono stati il recordman Raniero Testa, il presidente dell’Atc Fr2 Alessandro Filippi, il coordinatore nazionale venatoria volontario Federico Raso e Andrea Marchegiani dell’Armeria Mondo Armi di Frosinone. Una sala gremita ha visto la presenza di cacciatori, sportivi o semplici appassionati di caccia interessati  all’evento, fortemente voluto dal presidente dell’ente montano ing.Gianluca Quadrini, anche a seguito degli ultimi episodi di caccia tragici avvenuti in provincia di Frosinone. Un incontro che ha voluto infondere la conoscenza in materia di armi, in modo da approfondire gli argomenti essenziali per chi le detiene ne fa un uso sportivo, collezionistico o venatorio. A caccia la sicurezza è uno dei temi più importanti e fondamentali. Talvolta, infatti, alcune norme, buoni comportamenti o semplicemente attenzioni vengono tralasciati per eccessiva dimestichezza con gli strumenti che vengono utilizzati o per una consuetudine dettata da anni di pratica ed errate abitudini.

Significativo è stato l’intervento del presidente Quadrini che ha affermato:”La categoria dei cacciatori oggi, è troppo spesso abbandonata e questo è ingiusto. E’ necessario che le istituzioni in primis, non ignorino i cacciatori e le loro esigenze, ma far sì che vengano rispettati ed apprezzati visto il ruolo di tutela che essi ricoprono per il territorio. Se domani dovessi ricoprire un posto in Regione mi occuperei senza dubbio del problema caccia avvalendomi di esperti in campo. Un politico fallisce se manca l’esperto”. Poi Quadrini rivolgendosi al pubblico ha sottolineato l’importanza della loro presenza all’incontro, a testimonianza di quanto la Comunità montana sia viva oggi più che mai, sempre a disposizione dei cittadini e vicina alle esigenze della gente. “Al momento la materia sicurezza ha assolutamente la priorità perché bisogna evitare episodi spiacevoli. Informare dunque, perché nella caccia non si improvvisa. Un Ringraziamento va all’amico Raniero Testa, una furia della natura che mi ha visto subito d’accordo sulla proposta di organizzare un incontro informativo a riguardo, al presidente Atc 2 Alessandro Filippi per l’assidua presenza e il fattivo contributo ai nostri incontri come quello sull’emergenza lupi e cinghiali, ai relatori tutti e  ai cacciatori presenti che grazie alla loro passione contribuiscono alla salvaguardia dell’ambiente,insieme ai tanti volontari”.

“Ho dedicato tutta la vita alla passione per le armi –sono le parole dell’esperto recordman Raniero Testa, tiratore sponsorizzato dalla società Winchester- convinto che l’arma come qualsiasi oggetto non sia di per sé buona o cattiva ma è sempre l’uomo che la brandeggia. E’ necessario seguire sempre una serie di principi, procedure e accortezza che non possono essere mai trascurate quando si maneggia un’arma. Ho sempre posto, per questo, la questione sicurezza in cima a tutto, durante i miei spettacoli,in allenamento e in ogni occasione di uso”.

Be the first to comment on "Arce, una prima di succeso il corso sul maneggio delle armi, Quadrini:”in caccia non si improvvisa, importante informare”"

Leave a comment