ASD Nomentum hackeraggio in diretta streaming

ASD Nomentum hackeraggio in diretta streaming

Si succede anche questo, parliamo di calcio amatoriale non giocato, durante la diretta streaming sulle piattaforme ufficiali della società Nomentum Calcio, società dilettantistica che milita in promozione girone B LND -Lazio, guidata da mister Pierpaolo Lauretti un trascorso da calciatore professionista con oltre 500 presenze all’attivo, la stessa oltre ad avere la prima squadra ha tre squadre agonistiche e oltre 250 bambini della scuola calcio.

Ieri durante la diretta streaming dove erano presenti tesserati, ragazzi, istruttori e dirigenti, con account palesemente falsi hanno commentato con aggettivi offensivi i protagonisti e oltremodo sgradevoli verso la società.

Vi riportiamo integralmente il comunicato ufficiale diramato sulle pagine Social e sito ufficiale della società Nomentum In riferimento alla diretta streaming andata in onda mercoledì 03 febbraio alle ore 21.00, sulle pagine ufficiali Social quali Facebook e Youtube dove erano presenti tesserati, Dirigenti istruttori del Nomentum Calcio, è stata rimossa. Nel chiedere scusa a tutti i tifosi tesserati e coloro che amano lo sport, il calcio in tutte le sue sfaccettature, la società prende le distanze da quei commenti avvenuti in diretta, indirizzati a nostri tesserati. La società Nomentum ricorda inoltre che la diffamazione mediante facebook o similari è reato: In merito alla pubblicazione di post diffamatori sui social networks, su questa tematica è stato chiarito che anche postare un commento denigratorio su un qualunque social network (nel caso di specie la bacheca di Facebook) potrebbe configurare il reato di diffamazione, attesa l’idoneità del mezzo utilizzato a determinare la circolazione del commento, tra l’altro nell’ambito di un gruppo di persone numericamente apprezzabile (Cass. pen., sez. V, 13/07/2015, n. 8328) La Società Nomentum Calcio non consente questi atteggiamenti ignobili verso la società e propri tesserati, la stessa si riserva di agire nelle sedi più opportune per la Nostra e loro tutela.”