Asseverazione – Sicurezza lavoro: Infortuni in calo morti bianche in aumento

Asseverazione - Sicurezza lavoro: Infortuni in calo morti bianche in aumento

Si è svolto il 18 aprile , presso la Facoltà di Economia dell’Università di Roma Tor Vergata, il convegno “L’ASSEVERAZIONE DECOLLA”, organizzato da FEDERLAZIO attraverso l’OPRAS (Organismo Paritetico Regionale Ambiente e Sicurezza, costituito appunto da Federlazio e CGIL, CISL, UIL). All’incontro sono intervenuti, tra gli altri, l’Assessore al Lavoro della Regione Lazio, Lucia Valente, il Direttore Vicario di INAIL Lazio, Caterina Crupi, il Presidente e il Direttore Generale della Federlazio, Silvio Rossignoli e Luciano Mocci. Tra i relatori, presenti anche Alfonso Di Carlo (Prof. Ordinario di Economia Aziendale Università Tor Vergata), Amalia Lucia Fazzari (Prof. Sistemi di Gestione Qualità Ambiente e Sicurezza Un. Tor Vergata), Eleonora Mastrominico (Contarp INAIL Lazio), Maria Giuseppina Bosco (Dirigente Medico ASL RM2), Alfredo Simonetti (Dirett. Gen. CEFMECTP di Roma e Provincia), Daniele Ranieri (Consigliere Opras).

L’Asseverazione comunica l’impegno dell’impresa in merito alla prevenzione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. E’ prevista dal Testo Unico per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (Articolo 51 del D. Lgs 81/2008 s.m.i.) che assegna agli organismi paritetici il compito di rilasciare un attestato comprovante l’adozione e l’efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza nelle imprese.

Attraverso gli interventi dei relatori, sono emersi i numerosi vantaggi che questa soluzione può riservare alle aziende. Grazie all’Asseverazione, l’organismo paritetico garantisce la conformità e la corretta applicazione del modello adottato dall’impresa alle norme vigenti. Ottenendo l’Asseverazione del sistema di gestione della sicurezza, le imprese possono comunicare con maggiore efficacia all’esterno il proprio “impegno sulla sicurezza”, essere in linea con i requisiti di legge applicabili (compliance), sfruttare l’efficacia “esimente” della responsabilità amministrativa delle società, dare evidenza agli organi di vigilanza, in caso di controllo, dell’efficacia del proprio sistema (novità introdotta dal D.Lgs. n. 106/2009). Grazie all’Asseverazione, inoltre, le aziende possono ridurre il premio INAIL ma soprattutto tutelare costantemente il lavoratore e la sua integrità.

Un plauso per questa iniziativa e per l’impegno che Federlazio dedica da anni al tema della sicurezza sul lavoro nelle aziende, è arrivata anche dall’Assessore regionale, Lucia Valente, nel corso del suo intervento.

Per quanto riguarda i numeri, all’Inail nel 2015 risultano pervenute 632.665 denunce di infortunio (di cui 490.589 solo nel settore Industria e Servizi), con una riduzione del 3,9% rispetto al 2014 (658.514). Sono invece 1.172 le denunce d’infortunio con esito mortale registrate sempre nel 2015 (981 nel settore Industria e Servizi), dato in aumento del 16,15% rispetto al 2014 (erano 1.009).

Nel Lazio, si sono registrati 76 casi di morte sul lavoro che rappresentano l’8,7% sul totale di morti bianche in Italia (878). L’indice di incidenza sugli occupati di 34,4 (su 2.207.806 di occupati nel Lazio), dati che pongono la nostra regione al 14° posto in Italia (indice medio nazionale: 39,2).

Diffusi, inoltre, i numeri sugli stanziamenti del bando ISI 2015 che finanzia le imprese per le spese sostenute in progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: € 276.269.986 in totale. Nel Lazio sono € 35.468.686, di cui € 24.828.080 per progetti di investimento e adozione modelli organizzativi e € 10.640.606 per progetti di bonifica da amianto.

“Federlazio è impegnata da anni a diffondere la cultura della sicurezza sul lavoro alle proprie imprese, grazie anche alla costituzione di organi paritetici come appunto l’OPRAS. Gli infortuni sul lavoro (senza parlare delle morti) sono un costo sociale enorme che grava non solo sulla singola azienda, ma anche su tutti i cittadini. Siamo fermamente convinti che adottare tutti i sistemi per accrescere la sicurezza non è un costo per l’azienda, bensì un investimento. Ed è proprio in questa direzione che si inserisce l’Asseverazione, un importante riconoscimento per le aziende più virtuose sul tema della sicurezza, grazie al quale le stesse posso ottenere numerosi vantaggi, anche di tipo economico”. Questa la dichiarazione del Direttore Generale Federlazio, Luciano Mocci.