AVEZZANO – LUTTO CITTADINO PER I QUATTRO ESCURSIONISTI

AVEZZANO - LUTTO CITTADINO PER I QUATTRO ESCURSIONISTI

Il Sindaco Dr. Giovanni Di Pangrazio: immane tragedia, spazio a rispettoso silenzio 

La città di Avezzano piange la scomparsa di Valeria Mella (25), Gianmarco Degni (26), Gianmauro Frabotta (31) e Tonino Durante (55), i quattro escursionisti dispersi dal 24 gennaio sul Monte Velino.Nei prossimi giorni verrà proclamato il lutto cittadino, probabilmente in occasione dei funerali.
“Al cospetto di questa immane tragedia”, sottolinea il primo cittadino, Gianni Di Pangrazio, “le parole diventano inutili. In momenti come questi, bisogna lasciare spazio ad un rispettoso silenzio, perché non ci sono termini che possano lenire il dolore provocato da una ferita tanto profonda. Avezzano e la Marsica sono vicine alle famiglie dei nostri sfortunati concittadini e pregano per le loro anime”.
Dopo 27 giorni di ricerche, che hanno coinvolto centinaia di soccorritori provenienti da tutta Italia, ieri mattina tre corpi sono stati individuati nell’area di Valle Majelama, a quota 1.800 metri, grazie all’ausilio di un georadar 3d della Codevintec Italiana, azienda specializzata in strumentazioni ad elevato contenuto tecnologico per le scienze della Terra e del Mare, che ha fornito la strumentazione impiegata e che ha permesso di restringere quindi il raggio di azione.
Ad aiutare i soccorritori, saliti in quota a bordo degli elicotteri dell’11° Reparto Volo della Polizia e dei Vigili del Fuoco di Pescara,il fiuto del pastore tedesco Simba, dell’unità cinofila dei Carabinieri di Bologna, addestrati al recupero di corpi. 
Oggi è stato recuperato il  quarto escursionista, il 26enne Gianmarco Degni, il fidanzato di Valeria
IL GIORNALE DEL LAZIO  –  Edizione AbruzzoDott. Danilo Murzilli