BUDINO ALLA VANIGLIA CON FRUTTA FRESCA

Il budino alla vaniglia con frutta fresca è un dolce delicato e leggero dal punto di vista calorico, ideale per terminare un  pranzo o una cena. È un dolce  facile e veloce da preparare,  specie se viene accompagnato con della frutta fresca.

Vediamo come si realizza questo dessert golosissimo.

Preparazione:20 Minuti

Difficoltà: media

Calorie: 212 kcal

BUDINO ALLA VANIGLIA CON FRUTTA FRESCA

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

 

350 ml di latte o latte di soia

200 ml di panna fresca

100 g di zucchero

4 tuorli

1 bacca di vaniglia

9 g di colla di pesce

 

PER LA MACEDONIA: 250 gr di frutta fresca a piacere tagliata a pezzetti ed irrorata con poco succo di limone e spolverizzata con zucchero.

Come si prepara?

 

1. Per realizzare il budino alla vaniglia con frutta fresca, dovete prima di tutto, cominciare ad ammorbidire i fogli di gelatina  in una ciotola piena di acqua fredda per quindici minuti. Incidere con un coltello ben affilato la bacca di vaniglia a metà e prelevare i semini.    

 

2. In un pentolino versare il latte con la panna liquida e aggiungere la bacca di vaniglia e semini. Mettere sul fuoco il pentolino e portare lentamente gli ingredienti a sfiorare l’ebollizione. Spegnere il fuoco, filtrare il composto in una ciotola per eliminare la bacca ed eventuali residui, unire  i fogli di gelatina, ben strizzati, e mescolare fino a scioglierli completamente.

 

3 In un’altra ciotola, mescolare con le fruste i tuorli con lo zucchero, amalgamarli e unire, sempre mescolando, il composto liquido bollente di latte e panna. Mescolare energicamente e portare a temperatura di 82 °C,  se non avete il termometro da cucina, amalgamare la crema fino a quando non vela il cucchiaio.

 

4. Disporre il composto ottenuto in uno stampo e farlo raffreddare in frigorifero per almeno 4 ore prima di servirlo. Immergere lo stampo per qualche istante in acqua calda, capovolgere il budino  su di un piatto da portata e servire con frutta fresca  di stagione.

 

 

Frutta fresca di stagione

Ricordiamo che la frutta è una fonte preziosa di vitamine, sali minerali (potassio, calcio, magnesio i principali) e fibre; quasi tutti i frutti sono caratterizzati da un buon apporto di zuccheri semplici (fruttosio) e un ridotto apporto di grassi, ad eccezione dei frutti oleosi, frutta secca e alcuni frutti come l’avocado e il cocco. Nella frutta sono presenti anche particolari enzimi,  in grado di intervenire nei processi digestivi e nel metabolismo del corpo umano; Per esempio  ananas e papaya, contengono un enzima simile alla pepsina in grado di  favorire la digestione delle proteine.

  …

 .