Campidoglio, su fondi a sociale diffusi numeri falsati per fini politici

Campidoglio, su fondi a sociale diffusi numeri falsati per fini politici

 Roma Capitale sostiene i servizi a favore dei cittadini più fragili, in continuità con quanto accaduto lo scorso anno: il progetto di Bilancio di previsione 2021-2023 stanzia un totale di 360 milioni di euro per i servizi sociali erogati dal Dipartimento e dai Municipi, circa 3 milioni di euro in più rispetto a quanto speso l’anno scorso dalle stesse strutture. Un ulteriore aumento di risorse, per oltre 5 milioni di euro, sarà previsto nel maxiemendamento di Giunta a cui gli uffici stanno lavorando in queste ore.
“I numeri diffusi oggi da alcune forze politiche e sindacali, che annunciano una protesta per domani, generano allarmi ingiustificati in un momento di emergenza. Vengono riferite cifre ogni volta differenti, spacciate come presunti quanto inesistenti tagli al sociale, a fini solamente politici. È come mischiare le mele con le pere. Sono dati falsati e chi li diffonde ottiene il solo effetto di creare confusione e incertezza tra i cittadini: non è possibile, infatti, utilizzarli per fare confronti con anni precedenti perché sono considerati al lordo delle spese per il personale, per le manutenzioni e per i mutui, che non incidono in alcun modo sulla quantità e qualità dei servizi offerti ai più deboli”, dichiarano l’assessore al Bilancio Gianni Lemmetti e l’assessora alle Politiche sociali Veronica Mammì.