Castel di Guido, Diaco (M5S): “Tutelare le attività della Lipu nel rispetto delle norme”

Castel di Guido, Diaco (M5S): "Tutelare le attività della Lipu nel rispetto delle norme"

“L’egregio lavoro svolto dalla Lipu presso l’Oasi di Castel di Guido negli ultimi 20 anni non può di colpo essere vanificato.L’associazione, che gestisce la Riserva Statale del Litorale Romano sin dal 1999, ha infatti svolto importanti e peculiari attività legate alla gestione della fauna selvatica e alla valorizzazione dell’habitat dell’Oasi, anche attraverso iniziative di educazione ambientale rivolte alle scuole. Un importante presidio naturalistico messo a rischio dalla scadenza della convenzione con il Comune di Roma, avvenuta nel 2019, dalla messa a bando dei 3 lotti dell’azienda Castel di Guido da parte della Regione Lazio e dalla normativa contenuta nel d.lgs. 50/2016.Durante la Commissione Ambiente di oggi abbiamo evidenziato l’importanza di salvaguardare la continuità di azione della LIPU, oramai imprescindibile punto di riferimento per il territorio, esattamente come è accaduto nei casi del Parco delle Groane, delle Oasi di Gaggio, Cesano, San Genesio, Bosco Casale, di Casa Calenda e via discorrendo. A tal fine, è nostra intenzione interloquire con il Segretariato e la Ragioneria Capitolina e, in ultima istanza, interpellare l’Aula Giulio Cesare, per individuare soluzioni che possano portare a un rinnovo della convenzione in oggetto, ovviamente nel pieno rispetto della legalità e di ogni normativa ad esse inerente”.
Lo dichiara, in una nota stampa, il presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale Daniele Diaco.