Ferentino, attenzione alla pulizia e alla sicurezza dei fossi

Al lavoro gli operai del Comune e del Consorzio di bonifica

Sono in corso in questi giorni, grazie alla collaborazione tra il Comune di Ferentino e il Consorzio di bonifica A Sud di Anagni, gli interventi di pulizia e messa in sicurezza dei fossi adiacenti alle strade, con l’obiettivo di garantire manutenzione, sicurezza e decoro del territorio.

L’attenzione del Comune di Ferentino su tali aspetti è sempre massima. E’ stato uno dei punti qualificanti del primo mandato amministrativo del sindaco Pompeo e continua anche in questa seconda consiliatura.

Le zone interessate al momento sono quelle di Potegrande e Cupiccia, per poi continuare anche su altre località. Oltre all’aspetto legato alla sicurezza, gli interventi servono anche a ripristinare l’aspetto estetico, anche questo un punto sul quale l’Amministrazione Pompeo è da sempre in prima linea.

 “Un sentito ringraziamento al Consorzio – ha spiegato il sindaco Antonio Pompeo – una collaborazione efficace per garantire la manutenzione e la sicurezza dei fossi in importanti zone del nostro territorio”.

 “Tenere pulito, sistemato e in ordine il nostro paese – ha aggiunto Pompeo – ha un duplice obiettivo: non significa solamente garantire l’aspetto del decoro e dell’estetica, ma vuol dire anche aumentare i livelli di sicurezza. Un obiettivo che il Comune considera fondamentale. Abbiamo per questo

attivato l’intervento di altri enti competenti come il Consorzio di Bonifica e chiediamo anche la collaborazione dei cittadini, come sempre, perché per tenere pulita la nostra città occorre che tutti diano il loro contributo, soprattutto per la pulizia dei fossi”.

Biblioteca provinciale di Frosinone – valorizzazione dei fondi librari antichi

“ … e mi metto panni reali e curiali” (N. Machiavelli, Lettera XI a F. Vettori, 10 dicembre 1513) è il logo del progetto di valorizzazione dei fondi librari antichi promosso dalla Biblioteca Provinciale di Frosinone con l’adesione di altri Enti e Biblioteche del territorio provinciale e finanziato dalla Regione Lazio. Il primo dei diciotto incontri previsti, dal titolo “Le nostre città nelle pagine degli storici sei-settecenteschi”, si terrà a Sora sabato 23 febbraio 2019, alle ore 11, presso il Palazzo Municipale. Relatore sarà il prof. Luigi Alonzi, docente di Storia moderna presso l’Università degli Studi di Palermo, il quale illustrerà le opere di Bernardo Clavelli, Francesco Tuzj, Giovanni Lisj e  Ferdinando Pistilli.

RCE, GUARDIA MEDICA ANCORA CHIUSA. INFURIA LA POLEMICA.

Quadrini torna all’attacco:”Riaprire un servizio essenziale”

La Guardia Medica di Arce sta per diventare una specie in via di estinzione e le proteste non tardano ad arrivare. Secondo quanto stabilito dalla direzione sanitaria della Asl di Frosinone la sede del servizio di continuità assistenziale di Arce non effettua più visite ambulatoriali e non è più consentito l’accesso ai locali stessi, considerati non idonei allo svolgimento del servizio stesso. Rimane garantito il servizio di “consiglio telefonico” e di visita a domicilio, ma non l’attività ambulatoriale.

“La sospensione del servizio di continuità assistenziale di Arce sta creando tanti disagi agli utenti-dichiara il presidente della XV Comunità montana Valle del Liri e consigliere provinciale Gianluca Quadrini-. Abbiamo già affrontato la questione chiedendo agli organi preposti della Asl di Frosinone di trovare una soluzione rapida, ma purtroppo ad oggi, constatiamo l’indifferenza da parte di chi dovrebbe invece, tutelare la salute dei cittadini. Il nostro territorio continua a subire tagli che generano  pesanti conseguenze, colpa di una politica scellerata che non difende la comunità e i diritti dei cittadini. La guardia medica di Arce non può e non deve essere chiusa definitivamente, ma deve divenire l’obiettivo strategico aziendale dell’Azienda sanitaria del capoluogo.”

“Senza il filtro della guardia medica tutto verrà scaricato su un 118 che, a sua volta, sarà costretto a intasare i Pronto Soccorso della provincia, già al collasso, -denuncia Quadrini- e a farne le spese saranno soprattutto i piccoli comuni interni e montani, come in questo caso dove la guardia medica è essenziale per evitare ai pazienti di spostarsi fino al pronto soccorso o sciupare tempo prezioso telefonando al numero verde della centrale di Frosinone”.


ARPINO, SCUOLE. E’ BOOM DI ISCRIZIONI AL TULLIANO. PLAUSO DI QUADRINI

Il trend delle iscrizioni negli istituti superiori secondari di Arpino è in crescita, per tutti i diversi indirizzi scolastici: il Liceo Classico annovera due prime classi, lo scientifico altrettanto due, una l’Odontotecnico. Inoltre le iscrizioni nell’Istituto Tecnico per Chimico hanno raggiunto oltre 120 unità che formano all’incirca 5-6 prime. Le opportunità educative offerte dal “Tulliano” di Arpino continuano a riscuotere il consenso e l’interesse delle famiglie e degli studenti, confermandosi così la scuola più gettonata in provincia.

“Complimenti alla dirigenza –dichiara il consigliere comunale e provinciale, nonché presidente della XV Comunità Montana Valle del Liri ing.prof.Gianluca Quadrini- con la preside prof.ssa Paola Materiale per l’exploit ottenuto dalla Scuola, grazie ad un’offerta formativa di qualità, agli ottimi docenti che tutti insieme con il loro capillare lavoro di orientamento hanno raccolto numerosi consensi e hanno saputo rinnovare i percorsi offerti agli studenti. Dobbiamo essere consapevoli che in un mondo globale la qualità formativa dei nostri giovani è quel valore aggiunto che può fare la differenza nella vita”.

Il potenziamento della matematica con una ora in più alla settimana e l’attivazione dell’indirizzo “Cambridge International School” conferito al già autorevole Istituto hanno sicuramente rappresentato la novità più importante per il Tulliano che seppure è una scuola antica, come età, nel contempo è moderna ed all’avanguardia per la progettualità.”Il Cambridge con l’opportunità di quattro ore in più di apprendimento alla settimana, di cui due di potenziamento della Lingua Inglese con lettore madrelingua, English as a secondlanguage, e due di altra disciplina che sarà insegnata in compresenza con lettore madrelingua inglese rappresenta un requisito considerevole, e un vero e proprio passaporto internazionale per la progressione e per il successo dei ragazzi. Congratulazioni e ad maiora!”.-conclude Quadrini.

Accademia P.A. sede ‘Valle del Liri’, giornata formativa della trasparenza

QUADRINI:”Progetto valido per offrire un servizio per Comuni ed Enti aderenti”.

Il 29 gennaio si è svolta, presso la sede della XV Comunità Montana Valle del Liri ad Arce,  la seconda Giornata Formativa organizzata dall’Accademia della Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana. Il tema ha riguardato gli adempimenti in materia di anticorruzione alla luce delle ultime novità normative e il ruolo del Responsabile della transizione al digitale.
A presiedere l’evento, il presidente dell’ente montano ing. Gianluca Quadrini, che ha portato i saluti istituzionali, relatori l’avv. Antonio Cordasco esperto in Diritto amministrativo e il dott. Paolo Romani responsabile organizzativo della G.A.


Da ottobre scorso infatti,l’ente montano di Arce è  sede dell’Accademia della P.A., presidio sul territorio di una Istituzione prestigiosa che organizza corsi di alta formazione, incontri di studio, seminari, giornate formative sugli argomenti di maggiore interesse anche in considerazione degli interventi normativi e giurisprudenziali riguardanti le materie della P.A. Divenendo così punto nevralgico di riferimento per i Comuni non solo del circuito montano, ma anche di quelli del Centro Sud della nostra provincia.
Il presidente Quadrini ha tenuto a ringraziare tutti gli organizzatori della giornata odierna, gli illustri relatori e i partecipanti.”Come ente di area vasta -ha dichiarato-abbiamo deciso di dar vita a questo progetto, per offrire un servizio per Comuni ed enti aderenti, poiché, quando si investe per i Comuni, si opera sempre bene. Lo scopo è fare da filtro anche attraverso il nostro sito, dove gli enti cliccando sull’apposito link della G.A. possono fare le loro richieste.Mi auguro che anche nella prossima giornata formativa verrà trattato un tema altrettanto importante.”

Il dott.Romani si è detto a disposizione di tutti gli amministratori attraverso Giornate formative aggiungendo:” Sono qui oggi,per rappresentare tutto lo staff della Gazzetta Amministrativa.  Stiamo replicando una lezione già tenuta nella sede di Frosinone, per trattare un tema che molti ci hanno richiesto”. 


È stata poi la volta dell’Avv.Cordasco esperto in diritto amministrativo, che prima di iniziare la lezione ha ringraziato l’amministrazione per l’invito e l’ospitalità. “Oggi trattiamo il tema della Corruzione, Anticorruzione e Trasparenza. Sarà una lezione efficace basata sull’ interlocuzione.”ha dichiarato.

La partecipazione nutrita da parte del personale dipendente pubblico dei diversi Enti e Comuni della Valle del Liri ha testimoniato anche stavolta la validità dell’iniziativa.