Congresso del sindacato di polizia Consap: Cesario Bortone eletto Segretario Generale Nazionale

Il lungo percorso di transizione dalla conduzione di Giorgio Innocenzi, prematuramente scomparso, verso il nuovo corso della Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia è giunto ad uno snodo cardine. Il Congresso Nazionale Straordinario celebrato a Roma ha eletto Cesario Bortone nuovo Segretario Generale Nazionale, conferendo a tutta l’organizzazione sindacale una nuova veste ringiovanita e determinata.

Il nuovo Segretario Generale Nazionale ha poi indicato la squadra che lo accompagnerà e coadiuverà nel suo mandato. Il primo passo è stato quello di confermare tutta la struttura nazionale con i segretari nazionali Filippo Di Muro, Angelino Montresor e Salvatore Fornuto e l’ingresso della collega Maria Carolina Cento la quale garantirà l’attenzione della struttura nazionale al tema delle pari opportunità e dell’uguaglianza di genere in un settore come quello della Polizia di Stato dove la componente femminile è in costante crescita anche in termini di responsabilità operative.

Uno dei principi cardine della gestione della Consap da parte di Cesario Bortone sarà quello di non lasciare solo nessuno ed in questo senso va inquadrato il lavoro, che in ambito nazionale, svolgeranno i tre coordinatori nazionali: Livio Licitra, Gianluca Guerrisi e Alberto Catalano che monitoreranno tre grandi macroaree nazionali: il settentrione, il centro e il sud e isole; coordinatori, ma anche importanti segretari provinciali, come il caso di Guerrisi, leader della struttura romana e anche componenti dell’Esecutivo e del Consiglio Nazionale. Per l’indirizzo politico, nel ruolo di garanzia e rappresentanza del presidente Nazionale, é stato riconfermato Patrizio Del Bon.

Il progetto sindacale di Bortone è quello di professionalizzare e valorizzare le rivendicazioni avvalendosi di uno staff di Segreteria composto da Edoardo Marcelli, Stefano Mizzon, Andrea Parrino e Patrizio Del Bon, a questa “squadra del segretario generale” si affiancheranno professionisti di settore, operatori di corpi e reparti speciali quali Giuseppe Carriera, Gianluca Salvatori, Aniello Nocerino, Pasquale Guerrisi e Luciana Marcelli; Mariella Pagano, impegnata nel monitoraggio del disagio del personale e Angela Anghelone del ruolo tecnico, ma la squadra dell’ufficio studi è aperta ad altri importanti ingressi al fine di contrapporre all’Amministrazione conoscenza e proposte innovative.

Sono stati eletti anche gli organi di garanzia del sindacato di polizia, il Collegio dei Sindaci e dei Probiviri, e lanciata una proposta di innovazione comunicativa al passo con i tempi e altamente tecnologica.

Cesario Bortone, al quale l’assemblea congressuale ha conferito pieni poteri, nella sua relazione congressuale ha delineato un sindacato che punta a distinguersi per la qualità delle battaglie che si intendono portare avanti, che possa contribuire alle scelte future dell’Amministrazione arricchendo di qualità e contenuti le proposte rivendicative aventi come elemento predominante il benessere del personale a tutto tondo sia nel sacrosanto diritto alla valorizzazione professionale che nella sfera personale, altrettanto importante e dirimente, per far si che il servizio si possa svolgere al meglio e garantire così ai cittadini sempre più elevati standard di sicurezza.