Coronavirus, in Veneto indice contagio risale. Zaia furioso: “Serve ricovero coatto e carcere se ignori isolamento”

Coronavirus, in Veneto indice contagio risale. Zaia furioso: “Serve ricovero coatto e carcere se ignori isolamento”

In Veneto l’indice R0 è salito da 0,41 a 1,63. E il governatore Zaia annuncia che presenterà un’ordinanza per inasprire le regole: “Troppi irresponsabili in giro”

VENEZIA – Il Governo deve introdurre la possibilità di prevedere “il ricovero coatto” per chi è positivo al coronavirus, e anche “la carcerazione” per chi è positivo e va comunque in giro. Lo afferma il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, oggi in conferenza stampa dalla sede della Protezione civile regionale a Marghera.

“Lunedì prossimo presenteremo un’ordinanza per inasprire le regole, ma abbiamo armi spuntate”, continua Zaia ricordando che al momento per chi esce, pur essendo in isolamento fiduciario, “la legge prevede una multa di 1.000 euro. A me sembra ridicolo che la vita delle persone valga 1.000 euro… Forse va rivalutata questa cosa”. Le dichiarazioni scaturiscono da quanto avvenuto negli ultimi giorni in Veneto, dove un focolaio è scoppiato nel vicentino dopo il rientro di un gruppo di persone da un viaggio di lavoro in Serbia.

Fabrizio Tommasini DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»