Dal Senato sì alla fiducia al dl intercettazioni, ma Renzi non vota e chiede un incontro a Conte

Dal Senato sì alla fiducia al dl intercettazioni, ma Renzi non vota e chiede un incontro a Conte

La fiducia al dl Bonafede passa con 156 sì, in aula scontro tra Grasso e Renzi

ROMA – Il voto di fiducia al Senato sul dl Intercettazioni ha avuto come esito 156 sì, 118 no e nessun astenuto. Il provvedimento passa ora alla Camera.

Matteo Renzi, leader di Italia Viva, è però risultato assente al Senato, sia alla prima che alla seconda chiama per il voto di fiducia sul dl Intercettazioni. Di conseguenza, non ha votato la fiducia al governo. Assente anche il neoacquisto di Italia viva, Tommaso Cerno.

Dai tabulati del voto, Matteo Renzi risulta assente al Senato perché in congedo. Tommaso Cerno, invece, risulta semplicemente assente.

DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»