Dichiarazione di Cristiana Avenali, Responsabile Piccoli Comuni e Contratti di Fiume Regione Lazio

“Domenica prossima ai Fori Imperiali si svolgerà la prima festa dei Piccoli Comuni della Regione Lazio, organizzata dalla Regione Lazio in collaborazione con Legambiente Lazio, cosìcchè quei luoghi ricchi di storia, natura, cultura, tradizioni culinarie e produzioni di qualità, potranno essere mostrati a tutti da uno dei luoghi più importanti al Mondo. Sarà un momento di festa nel quale dare risalto a quella che è una delle caratteristiche più uniche del nostro Paese e cioè la rete dei Piccoli Comuni che rappresenta ben il 70% di tutti i Comuni, e dai quali è evidente che si deve partire per costruire un futuro di sostenibilità ambientale e sociale! È proprio da questo tessuto che possiamo ripartire per ricostruire una coesione sociale che oggi nel nostro Paese rischia di essere messa in crisi. Sono i luoghi che con paesaggi e tipicità importanti possono fornire un nuovo modello di turismo sostenibile, alternativo ai flussi turistici di massa mordi e fuggi che oggi caratterizza le grandi città. Investire sui Piccoli Comuni vuol dire per la Regione Lazio mettere in campo un nuovo Piano strategico del turismo per il miglioramento della ricettività e della qualità dell’accoglienza, aver firmato un protocollo d’intesa con Poste Italiane e Anci Lazio per fornire i servizi fondamentali e aggiuntivi, così come lavorare a progetti sperimentali di trasporto pubblico locale per reti di piccoli comuni, e aver lanciato in questi giorni un Bando di 2 milioni di euro che consentirà ai Comuni con meno di 5000 abitanti di presentare progetti per valorizzare il proprio patrimonio culturale locale, materiale e immateriale, che contribuirà allo sviluppo dell’aggregazione sociale, al miglioramento del decoro urbano e allo sviluppo di spazi dedicati alle attività tradizionali, con interventi ad esempio di sistemazione di strade, piazze e giardini adeguamento di edifici e spazi per il recupero di una identità dei luoghi, valorizzazione di attività tradizionali locali e per il sostegno dell’imprenditoria giovanile legata alla promozione del territorio. Domenica questi Comuni saranno protagonisti nella Capitale, un appuntamento unico da non perdere”

Programma della giornata

ore 10.00 apertura stand

ore 10.30 sfilata degli Sbandieratori di Carpineto Romano (RM)

ore 11.00 spettacolo musicale della Banda di Arsoli (RM)
ore 12.00 Gruppo folkloristico di Fumone (FR)

ore 13.00

DEGUSTAZIONE GRATUITA GUIDATA DEI PRODOTTI TIPICI DA TUTTI I TERRITORI DEL LAZIO


ore 15.00 Sfilata Costumi Storici di Gavignano (RM)

ore 16.00 Gli organetti di Castro dei Volsci (FR)

ore 16.30 Spettacolo musicale delle Sinergie Popolari di Collalto Sabino (RI)

Durante tutta la giornata, negli stand verranno distribuiti materiali informativi dei Piccoli Comuni, saranno esposte foto e mostre delle culture e storie territoriali, saranno allestiti e raccontati gli oggetti provenienti dal sistema museale Monti Prenestini e da altri musei del Lazio, oggetti di artigianato, prodotti di gastronomia locale, materiali multimediali, mappe sentieristiche della sabina e di altri quadranti.

Oltre a conoscere i piccoli comuni attraverso i materiali espositivi allestiti, si potrà prendere parte a laboratori di erboristeria, di lavorazione del legno, artigianali e sarà possibile assistere a dimostrazioni cinofile e degustare i sapori del Lazio e tanto altro.