Dissesto Idrogeologico. Protezione Civile Roma Capitale: "Al via accordo con Università 'La Sapienza' per monitoraggio satellitare"

Dissesto Idrogeologico. Protezione Civile Roma Capitale: "Al via accordo con Università 'La Sapienza' per monitoraggio satellitare"

Dissesto Idrogeologico. Protezione Civile Roma Capitale: “Al via accordo con
Università ‘La Sapienza’ per monitoraggio satellitare”

La Protezione Civile di Roma Capitale, in collaborazione con il Dipartimento
di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dell’Università ‘La Sapienza’ e del
suo spin-off Survey Lab S.r.l., si avvarrà di servizi innovativi nel campo
del monitoraggio satellitare di strutture e infrastrutture, con particolare
riferimento ai fenomeni di sprofondamento veloce del suolo e a quelli
franosi.

L’accordo rientra nel più ampio progetto I.MODI  (Implemented  MOnitoring
system for structural Displacement), assegnato dalla  Commissione Europea
(Bando H2020 SME-Instrument Phase 2) allo spin-off universitario e prevede
il monitoraggio a controllo remoto di intere porzioni di territorio comunale
mediante tecnica di interferometria differenziale (DINSAR).

“Si tratta, in sostanza, di una tecnologia all’avanguardia che, grazie
all’integrazione di dati acquisiti tramite sensori posti in situ con quelli
satellitari – spiega il Direttore della Protezione Civile di Roma Capitale
Cristina D’Angelo -   garantirà il controllo puntuale delle criticità
idrogeologiche permettendo risposte in emergenza ancora più tempestive. Uno
strumento, questo, che consentirà di evidenziare rapidamente eventuali
anomalie statiche e dinamiche del territorio e dei manufatti presenti, non
facilmente riscontrabili con altre metodologie”.

“Continua così – conclude il Direttore Cristina D’Angelo – l’impegno della
Protezione Civile nella definizione di accordi di collaborazione con Enti e
Università,  quali ad esempio quelli già stipulati con l’Ordine dei Geologi
del Lazio e con ENEA, che hanno l’obiettivo di fornire supporto altamente
scientifico alle attività di pianificazione e gestione delle emergenze
idrogeologiche che interessano la città di Roma”. Lo comunica in una nota
l’Ufficio Extradipartimentale di Protezione Civile