Dopo gli insulti di Pontida, Salvini insiste: “Lerner e Repubblica calunniatori”

“Repubblica e Gad Lerner passano una vita a insultarmi”, dice il leader del Carroccio. Il Cdr del giornale: “Nessuna intimidazione può fermare il diritto-dovere di informare”

ROMA  – “Non si tratta mai male nessuno, a casa mia l’ospite è sacro, detto questo se uno sputa veleno per vent’anni… Questi qua non sono giornalisti, questi sono calunniatori. Comunque, non si tocca mai nessuno con un dito, a casa mia l’ospite è servito e riverito”. Lo dice Matteo Salvini intervistato da ‘Aria Pulita’ su 7Gold tv, tornando sugli insulti antisemiti dei militanti di Pontida a Gad Lerner e sull’aggressione al cronista di Repubblica.

«Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»