Europee, Zingaretti: “Lista aperta, simbolo del Pd non è un dogma”

“Dobbiamo aprirci e allargarci, aggregare forze culturali, economiche e sociali per dare un’idea che c’e’ un’Europa da rifondare”

ROMA – Per le europee “dovremo costruire una nuova piattaforma per cambiare l’Europa. Serve una lista forte, unitaria e aperta. Dobbiamo aprirci e allargarci, aggregare forze culturali, economiche e sociali per dare un’idea che c’e’ un’Europa da rifondare. Loro, i leghisti, vogliono picconare l’Europa noi rifondarla”. Lo dice il governatore del Lazio e candidato alla segreteria del Pd, Nicola Zingaretti, in un’intervista a Il Messaggero.

Quanto al simbolo del Pd “non e’ un dogma, ma questo poi lo decideremo. Dobbiamo ripartire dal Pd come promotore di una lista ampia, con il protagonismo degli intellettuali del mondo della ricerca e della scuola, del mondo del lavoro, dei giovani e dell’associazionismo”.