FORZA ITALIA. CECCANO, SANTODONATO NOMINATO COMMISSARIO

Giuseppe Santodonato è il nuovo commissario di Forza Italia a Ceccano. La nomina arriva direttamente dal coordinatore provinciale azzurro Adriano Piacentini e dal vice coordinatore regionale di FI Gianluca Quadrini. Queste le parole di Santodonato:“Sono sempre stato legato a Forza Italia dal 1994 e ho sempre partecipato alle tante campagne elettorali aiutando gli amici e conoscenti che scendevano in campo per le varie elezioni. Nel 2013 mi veniva chiesto di far ripartire una sezione di FI a Ceccano mio paese e con un gruppo di amici facevamo ripartire un direttivo ottenendo la nomina di coordinatore cittadino. Nel marzo 2018 dopo le Elezione Regionali e Nazionali ho preferito tenermi un po’ distante dal mio partito per diverse ragioni che non mi davano più quello stimolo giusto nel continuare ed oggi a distanza di 2 anni ringrazio il Vice Coordinatore Regionale Quadrini e il Coordinatore Provinciale Piacentini che mi hanno voluto affidare di nuovo l’incarico di Coordinatore a Ceccano anche in vista delle prossime elezioni Comunali, alle quali FI darà sicuramente il suo contributo. Sono pronto insieme agli amici di sempre a lavorare per il bene del partito e del Paese e tanti saranno gli impegni che ci attendono nei prossimi mesi.”“Forza Italia nonostante le considerazioni che inopinatamente vengono evocate è sempre più vicina ai territori. -dichiara Piacentini-. Infatti attraverso i propri esponenti territoriali, i cittadini manifestano sempre più l’ esigenza di avere dei riferimenti politici a cui possano legittimamente rappresentare le proprie istanze sociali e le innumerevoli problematiche lavorative e sanitarie. Al fine di assistere sempre al meglio la cittadinanza, continua l’opera della dirigenza provinciale di intercettare le migliori figure territoriali così come è avvenuto anche nei territori di Ceccano e Boville Ernica . Stante le loro capacità professionali, per Ceccano è stata formulata la designazione a coordinatore comunale Giuseppe Santodonato, mentre per Boville Ernica la signora Verrelli. Due esponenti di rilievo, di indubbia qualità morale, persone che da sempre hanno vissuto i territori.”