Frosinone, ZFU

La proposta di Fratangeli per tutelare l’economia ciociara trova il pieno sostegno di Quadrini

In questi giorni in Provincia di Frosinone si discute continuamente di ambiente. Prima l’incendio della Mecoris nel Capoluogo e ora i rifiuti di Roma come se la Provincia di Frosinone fosse la discarica della Regione Lazio. Che questa Provincia è piena di problemi non è una novità ma nessuno pone l’attenzione sul tessuto economico della Provincia di Frosinone. Gianmarco Fratangeli esponente di Forza Italia dichiara :” I dati sull’economia della Provincia di Frosinone sono allarmanti. C’è una disoccupazione giovanile pari al 50%, nel 2018 risultavano, nei quattro centri per l’impiego del Frusinate, iscritte 122.454 persone (+ 1,74 su base annua).  Le politiche messe in atto dal Governo per l’Area di Crisi Complessa non bastano per far ripartire il tessuto economico, ma soprattutto la mancanza di infrastrutture non spinge gli stakeholders a investire nella nostra Provincia. Ci sono molte soluzioni per rilanciare la nostra economia e una di queste è quella di far riconoscere la Provincia di Frosinone come Zona Franca Urbana che hanno come obiettivo di favorire lo sviluppo economico e sociale di quartieri e aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico ed occupazionale. Le ZFU intervengono anche per favorire la ripresa e lo sviluppo di territori colpiti da calamità naturali. In modo particolare le imprese che rientrano nella ZFU hanno l’esenzione dalla imposta sui redditi, esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive, esenzione dell’imposta municipale propria, esonero del versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali sulle retribuzioni da lavoro dipendente.  Ovviamente la ZFU non sarà la medicina per la crisi economica della Provincia ma un punto di inizio per dimostrare che c’è una volontà politica di tutelare le imprese Ciociare.”

La proposta di Fratangeli trova pieno sostegno del consigliere provinciale e vice coordinatore regionale azzurro Gianluca Quadrini che già da tempo aveva sottoposto all’attenzione dei Rappresentanti Parlamentari del nostro Territorio, la proposta di istituire il Disegno di Legge che prevede l’attuazione della Zona Franca Urbana su comuni della provincia di Frosinone, per favorire lo sviluppo di piccole imprese delle aree a rischio le quali possono usufruire di esenzioni dal pagamento delle imposte su redditi, Irap, imposta sugli immobili e contributi sulle retribuzioni da lavoro.

“Un’azione fondamentale in un territorio ad alta crisi industriale e commerciale come il nostro – rimarca Quadrini -. Sono sempre stato fermamente convinto che la soluzione più adatta alla evidente depressione economica che da troppo tempo attanaglia i comuni della nostra provincia possa essere l’istituzione della Zona Franca urbana uno strumento nato per arginare la crisi economica, proposto anche dall’onorevole Flavio Tanzilli per la città di Sora durante l’esecutivo Berlusconi, ma mai attuato dal suo successore Monti.

 Dare vita ad una grande area urbana in provincia di Frosinone significa proiettare la città al futuro, -sottolinea Quadrini- unendo gli abitanti nella gestione comune di servizi come trasporto, rifiuti, cultura, mantenendo le autonomie dei singoli comuni i vantaggi sarebbero molteplici per tutti. L’idea di globalizzazione contiene una dimensione ‘spaziale’ ed è, quindi, connessa sempre all’idea di territorio. Tanto più l’economia si globalizza, tanto più l’identità collettiva si localizza; quanto più la logica economica dominante è basata sui flussi, tanto più la difesa di specifici interessi o di autonome identità assume una forma di tipo locale e territoriale.” Poi Quadrini conclude:”Quanto prima, sottoporrò la questione all’attenzione del coordinatore regionale di FI il sen.Claudio Fazzone affinchè la provincia di Frosinone venga riconosciuta Zfu”.