“Hellboy”, “Cafarnao” e “Quello che i social non dicono”: tutti i film al cinema dall’11 aprile

Il secondo week end al cinema di aprile è segnato da un grande ritorno, quello di ‘Hellboy’, con il reboot diretto da Neil Marshall

ROMA – Il secondo week end al cinema di aprile è segnato da un grande ritorno, quello di ‘Hellboy’, il demone protagonista della saga di fumetti cult creata da Mike Mignola. Non un terzo capitolo, filmato come i precedenti da Guillermo Del Toro, ma un reboot diretto questa volta da Neil Marshall e interpretato da David Harbour, lo sceriffo di Stranger Things. In questa avventura, che si prospetta essere molto fedele ai fumetti (come ha dichiarato lo stesso Mignola, qui anche sceneggiatore), l’eroe demoniaco sarà impegnato in una missione a Londra per fronteggiare l’antico spirito di una strega malvagia, tornato sulla Terra dal mondo dei morti.

CAFARNAO

Dall’11 aprile arriva nelle sale anche il nuovo film di Nadine Labaki, “Cafarnao – caos e miracoli”. Candidato agli Oscar e ai Golden Globe 2018 per il miglior film straniero e vincitore del Premio della Giuria a Cannes, il film è uno spaccato della dura realtà libanese, raccontata attraverso gli occhi di un bambino, che decide di potare in causa i propri genitori accusandoli di averlo messo al mondo, condannandolo a una vita miserabile. La pellicola si pone come una denuncia una società che non tutela i minori e gli ultimi e, anzi, spesso, li abbandona a se stessi.

L’UOMO FEDELE

Per il suo secondo lavoro da regista (dopo Due amici del 2015), l’enfant prodige del cinema francese Louis Garrel sceglie un mènage á trois per dare vita a una commedia romantica e divertente sui rapporti interpersonali. Protagonista insieme a lui la sua compagna , sullo schermo come nella vita reale, Laetitia Casta. A minare il loro rapporto la giovane Eva, interpretata da  Lily-Rose Depp, primogenita di Johnny Depp.

Il film – scritto da Garrel insieme allo sceneggiatore Premio Oscar Jean-Claude Carrière – indaga con ironia sulle dinamiche dell’amore, tra incontri, seduzione e gelosie.

QUELLO CHE I SOCIAL NON DICONO – THE CLEANERS

Chi si nasconde dietro Facebook e Google? Quando postiamo i video e le foto sui nostri smartphone e personal computer dove finiscono? È davvero un algoritmo a decidere ciò che vediamo?

“Quello che i social non dicono” è l’esclusiva inchiesta giornalistica che ha sconvolto il Sundance Film Festival. Un viaggio dietro le quinte del web, un docu-thriller che passa dalla Silicon Valley ai grattacieli delle Filippine. Dalle interviste ai guru del web ai comizi di Trump, sorvolando sulle scrivanie colme di pc che utilizziamo ogni giorno nei nostri uffici, fino ad arrivare a Zuckerberg e alle strade piene di teste chine sugli smartphone. E poi ci sono loro, i Cleaners, gli oscuri spazzini del web che guardano, giudicano, salvano e cancellano i nostri contenuti sul web. Dove si colloca esattamente, all’interno dei social, il confine tra il controllo dei media e la libertà incondizionata che il web sembra volerci dare? Il film è un’indagine a tutto tondo sul ruolo dei social network e dell’informazione, e su come un semplice like o una foto possano condizionare vite ed esistenze. Senza che, spesso, ce ne accorgiamo.

AFTER

Basato sul romanzo best seller di Anna Todd, che è diventato un fenomeno sensazionale come fan fiction su Wattpad, After racconta la storia di Tessa (Langford), studentessa e figlia modello, con all’attivo una relazione di lunga data con un fidanzato dolce e affidabile. Al primo anno di college, Tessa sembra avere un futuro già scritto, ma le coordinate del suo mondo così sicuro e protetto cambiano radicalmente quando incontra il misterioso Hardin Scott (Tiffin), un ragazzo arrogante e ribelle e allo stesso tempo magnetico, che le fa mettere in dubbio tutto ciò che pensava di sapere di se stessa e quello che vuole realmente dalla vita.

WONDER PARK

June è una bimba di 10 anni ricca di fantasia e immaginazione che trascorre le sue giornate con la mamma cercando di costruire il parco divertimenti dei suoi sogni. Tutto scorre tranquillo finché la madre non si ammala gravemente, da quel momento June perde ogni interesse e soprattutto la sua capacità di meravigliarsi. Un giorno, però, scopre un luogo magico: un meraviglioso parco giochi, lasciato abbandonato, ma ancora abitato dagli animali che lo popolavano ai tempi dei suoi fasti. Insieme a loro, June si propone di sistemarlo e sarà così che ritroverà la fiducia nel futuro.

ORO VERDE – C’ERA UNA VOLTA IN COLOMBIA

Il regista e la produttrice del candidato all’Oscar “El abrazo de la serpiente”, Ciro Guerra e Cristina Gallego, ci guidano in un viaggio avvincente alle origini di Narcos e Escobar con immagini spettacolari e personaggi indimenticabili. Presentato nella Quinzaine all’ultimo Festival di Cannes con il titolo Birds of Passage, e selezionato per la short list degli Oscar come Miglior film straniero, “Oro verde” racconta le origini del narcotraffico in Colombia, attraverso la storia epica di una famiglia indigena wayuu. La capofamiglia Ursula, l’audace Raphayet e la bella Zaida scopriranno la ricchezza, ma anche i suoi risvolti tragici. Avidità e sete di potere metteranno a repentaglio le loro vite, la loro cultura, i loro riti ancestrali.

DAGLI OCCHI DELL’AMORE

Dagli occhi dell’amore fa una vera e propria riflessione su come le persone innamorate percepiscono ciò che le circonda, quanto si è lucidi nel giudicare la quotidianità e gli eventi che accompagnano una storia d’amore. Quanto la ragione è presente in tutti coloro che si innamorano?

Denise è un’avvenente e giovane ballerina, punta di diamante dello “Star Club”. Il locale più esclusivo della città, vive una vita invidiabile divisa fra il successo ottenuto dai suoi spettacoli ed un magnifico gruppo di amici che condividono con lei vita personale e lavoro essendo tutti dipendente dello Star Club, tanto uniti da definirsi una famiglia. Improvvisamente rapido come un meteorite arriva nella sua vita l’amore, di nome Daniel, un ricco imprenditore dal fascino che non passa inosservato. Quella vita già perfetta sembra diventare una vera e propria favola ma improvvisamente…

TUTTO LISCO

Nella commedia Piero Maggiò è Brando, impresario dell’orchestra di liscio ereditata dal padre (Ivano Marescotti). Maria Grazia Cucinotta interpreta la sua ex consorte Anna, mentre Emma Benini è la loro figlia Giulia che vorrebbe entrare nell’orchestra. Di qui complicazioni a non finire, che si dipanano nel mondo delle balere romagnole del terzo millennio.

Maria Rita Graziani . «Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»