I problemi a letto di lui: le novità terapeutiche per guarire

I problemi medici dell’uomo legati alla sua sfera sessuale oltre ad essere sempre di attualità sono sempre tra le preoccupazioni principali degli uomini, sia perché pregiudicano la loro vita sessuale e sia perché temono possano mettere in discussione la loro immagine e virilità agli occhi della loro partner.

La medicina in questi anni ha classificato tra i problemi principali dell’uomo, in ambito sessuale, la disfunzione erettile, l’eiaculazione precoce, e in alcuni casi l’infertilità maschile e le prostatiti.

Sul web si leggono sempre più spesso notizie e articoli riguardanti nuovi trattamenti nella cura delle problematiche andrologiche ma…sono sempre attendibili?,

Per fare un po’ di chiarezza al riguardo abbiamo chiesto al Dr. Andrea Militello, eletto da poco Miglior  Andrologo e  Urologo d’Italia, che svolge la sua professione tra Roma, Viterbo ed Avezzano, per sapere quelle che sono le reali novità in campo andrologico, che possano risolvere definitivamente i problemi sessuali dell’uomo.

D. Dottor Militello, ci indichi per cortesia quali sono le novità nel trattamento della disfunzione erettile e della eiaculazione precoce su cui oggi gli uomini possono fare affidamento.

R. Per quanto riguarda la disfunzione erettile negli ultimi tempi abbiamo delle novità in campo farmacologico con l’introduzione dei farmaci orodispersibili i quali presentano un assorbimento maggiore e quindi una maggiore responsività, il trattamento con le onde d’urto a bassa intensità per permettere ai pazienti che non rispondono più ai farmaci di avere nuovamente una risposta clinica e  il trattamento della disfunzione erettile associata al morbo di La Peyronie (pene curvo per capirci) con i fattori di crescita. Ultima ma non ultima la possibilità di trattare la disfunzione erettile, che non risponde a nessun trattamento, con il posizionamento di protesi peniene con un approccio mini-invasivo .

D. E per quanto riguarda la eiaculazione precoce?

R. Per l’eiaculazione precoce essenzialmente ricordiamo l’uso di un farmaco, nome commerciale Priligy, in grado di aumentare temporaneamente i livelli di serotoninal’ormone del benessere che gestisce anche il riflesso eiaculatorio, l’uso di spray locale che permette una desensibilizzazione temporale del glande, nome commerciale Fortacin, oppure l’uso di sostanze naturali come ad esempio la griffonia in grado di far sintetizzare al nostro cervello la serotonina, ormone indispensabile anche per la gestione della eiaculazione.

D. Infinite grazie per i suoi consigli dottore.

. Grazie a voi per avermi aiutato a diffondere un po’ di informazione corretta sull’argomento. Ricordo però a tutti che tali informazioni non sono sostitutive di una visita medica e che prima di intraprendere qualsiasi tipo di trattamento è sempre necessario un consulto con il proprio medico di fiducia, in questo caso l’andrologo, per scegliere insieme il percorso di cura più appropriato.