“I sette colli della conca di Arezzo e Castelsecco – San Cornelio”. Sabato 18 marzo la presentazione del libro alla BiblioCoop di Arezzo

Sabato 18 marzo 2017, alle ore 17,30, la Sala BiblioCoop di Via Vittorio Veneto, ad Arezzo, ospita la presentazione del libro “I sette colli della conca di Arezzo e Castelsecco – San Cornelio”, volume a cura di Giorgio Feri edito da Cartaria Aretina.

I testi all’interno sono di Giorgio Feri, Marco Botti e Fabio Fusi, le fotografie di Stefano Feri, Marco Botti, Foto Tavanti e Cartaria Aretina, la grafica è curata da Bruno Franchi e l’impaginazione da Icona di Città di Castello. Al capitolo sul colle del Pionta ha collaborato Mauro Mariottini, presidente dell’Associazione Academo “Roberta Pellegrini”.

Interverranno Giorgio FeriMarco Botti Bruno Franchi.

L’iniziativa, a ingresso libero, è inserita nel calendario di “Pomeriggi in BiblioCoop – Li-bri-amoci”, ciclo di incontri dedicati all’editoria toscana.

Ad accompagnare l’evento, la proiezione di immagini di Arezzo tratte dal volume, molte delle quali inedite.

IL LIBRO:

I sette colli della conca di Arezzo e Castelsecco – San Cornelio” è un viaggio inedito alla scoperta della città, corredato da una ricca galleria fotografica, che racconta Arezzo attraverso vedute esclusive e opere spesso ignote agli stessi aretini.

Una pubblicazione che si pone a metà strada tra il testo divulgativo e la guida, con gli obiettivi di sensibilizzare i cittadini al patrimonio che li circonda, far conoscere ai turisti itinerari alternativi di visita e, perché no, suggerire a studiosi e appassionati di storia locale nuovi spunti di indagine e approfondimento.

 

Protagonisti sono i colli su cui la città antica e quella contemporanea si sviluppano, da San PietroSan Donato e Poggio del Sole per arrivare al Pionta e al Maccagnolo, fino alle “conquiste” recenti e tuttora in corso di Santa Maria delle Grazie e Santa Flora.

Sette nomi che assieme a San Cornelio, dove si trovava il più importante santuario extraurbano dell’Arezzo etrusca e romana, diventano primi attori di questo libro, pensato per guardare la città da una visuale diversa.