Il Conte bis passa con 169 voti, peggio del Conte 1. Il premier: “Nuovo inizio per l’Italia”

L’esecutivo sostenuto da M5s, Pd e Leu incassa la fiducia del Senato con 169 voti a favore, 133 voti contrari e 5 astenuti

ROMA – Il governo ‘Conte 2’ fa leggermente peggio del ‘Conte 1’. L’esecutivo sostenuto da M5s, Pd e Leu incassa la fiducia del Senato con 169 voti a favore, 133 voti contrari e 5 astenuti. Il governo ‘Conte 1’, l’esecutivo sostenuto dalla maggioranza gialloverde M5s-Lega, il 5 giugno 2018 aveva incassato la sua prima fiducia al Senato con 171 voti a favore, 117 contrari, 25 astenuti.

A penalizzare la maggioranza le assenze al momento del voto. A partire da Lello Ciampolillo del M5s. Assente anche l’ex M5s Saverio De Bonis. Alla vigilia Ciampolillo e De Bonis erano dati in posizione attendista, non pregiudizialmente ostili all’esecutivo. Assente il senatore a vita Renzo Piano, mentre i senatori a vita Giorgio Napolitano e Carlo Rubbia erano assenti per congedo. Assente per malattia la senatrice M5s Bogo Deledda. In congedo la senatrice dem Tatjana Rojc.

CONTE: UN NUOVO INIZIO PER L’ITALIA

“Il Parlamento ha votato la fiducia al Governo. Un nuovo inizio per l’Italia, una stagione riformatrice di rilancio e speranza. Costituzione e rispetto delle Istituzioni la nostra bussola, gli interessi degli italiani il nostro obiettivo. Al lavoro con coraggio e determinazione”. Così il presidente del consiglio Giuseppe Conte commenta su twitter il voto di fiducia al Senato.

Alfonso Raimo . «Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»