Il Sen. Rufa plaude all’interessamento della dott.ssa D’Alessandro per il nosocomio di Sora

Il Sen. Rufa plaude all'interessamento della dott.ssa D'Alessandro per il nosocomio di Sora

Frosinone, Rufa: “L’incontro con la dott.ssa D’Alessandro è stato molto costruttivo, al fine di avere una sanità più efficiente sul territorio”

Il Senatore della Lega Gianfranco Rufa , esprime soddisfazione e plauso verso  il D.G. dell’ASL di Frosinone , la Dottoressa Pierpaola D’Alessandro, per la sua sensibilità e per aver compreso la centralità dell’ospedale SS.Trinità di Sora,  quale centro di specializzazione di oncologia. “Rendere l’ospedale di Sora un polo di eccellenza oncologico –afferma il senatore Rufa-  è stata una proposta avanzata già due anni fa dal sottoscritto in quanto membro in Senato della Commissione Sanità. Presentai questa proposta  al D.G dell’ASL di Frosinone di quel periodo, prospettando di investire i 99 milioni di euro messi a disposizione dell’INAIL per l’Ospedale di Sora, al fine appunto di potenziare l’attività oncologica ( purtroppo non vi fu alcun riscontro) . Sono lieto oggi, che la neo dirigente, abbia capito quanto sia importante  per questo territorio, dove purtroppo i numeri di malati di tumore non sono bassi, di avere  un valido ed efficiente punto di riferimento al riguardo. Insieme all’on- Francesca Gerardi (nella foto con Rufa) abbiamo avuto un piacevole e costruttivo incontro con la Dott.ssa D’Alessandro, con la quale si è venuto a delineare una progettualità sanitaria di grande potenzialità, che partendo dal presupposto di alleggerire l’operosità dell’ospedale di Frosinone DEA di II Livello, vede la presenza su tutta la provincia di vari nosocomi, magari destinando alcuni di questi ad una specializzazione, così ad esempio,  l’ospedale di Anagni , di Ceccano e Pontecorvo possono ritrovare la loro funzionalità con la cura di patologie  distinte, come  oculistica ad uno e traumatologia ad un altro, ed appunto oncologia a  Sora. Inserendo anche l’obesità, e bene ha detto la dott.ssa D’Alessandro ad ipotizzare anche un centro ospedaliero per l’autismo. Si creerà così un’articolazione della sanità ramificata sul territorio,  a servizio del cittadino che sarà di sicuro efficiente e diretta. Sono fiducioso dopo l’incontro, che  la Dott.ssa D’Alessandro  -conclude il senatore Rufa- concretizzi quest’importante progetto di cui tutto il territorio della provincia di Frosinone ha grande bisogno”.