Infanzia: Lattanzio (Pd) intervenire contro disuguaglianze che colpiscono bimbi

Infanzia: Lattanzio (Pd) intervenire contro disuguaglianze che colpiscono bimbi


“Infanzia: occorre intervenire qui e ora”. 

E’ stata discussa oggi alla Camera, la mozione concernente iniziative in materia di definizione del Piano nazionale per l’infanzia e l’adolescenza e ulteriori misure in campo educativo ed economico a favore dei minori. 

La mozione, a prima firma Paolo Lattanzio – deputato del Partito democratico e responsabile dell’Intergruppo parlamentare Infanzia e Adolescenza), chiede al governo tra le altre cose: l’inserimento di una cornice interamente dedicata all’infanzia nel PNRR, un Piano straordinario per infanzia e adolescenza, la presa in carico chiara e coordinata del tema infanzia nel governo. In particolare chiede di prevedere all’interno del piano Next Generation un capitolo dedicato all’infanzia perché alcuni interventi e alcune misure ci sono ma manca una lettura sinergica, manca un raccordo fra tutti gli interventi che coinvolgono i bambini. Inoltre viene chiesto di rileggere gli interventi per le madri e i padri, le famiglie, la scuola nell’ottica di interventi che abbiano al centro i bambini e le bambine in quanto titolari di diritti. 

“E’ quella visione bambinocentrica che il governo deve avere perché alcuni interventi possano guardare ai più piccoli come ai titolari dell’azione politiche –  afferma Lattanzio – la cosa importante è che grazie alla discussione della mozione per due giorni il dibattito parlamentare sarà incentrato su questo tema, trascurato nella prima fase dell’emergenza covid, nella quale è stato difficilissimo vedere un’attenzione alle bambine e ai bambini, ricordiamo i parchi chiusi, le scuole chiuse, la mancanza di ogni anche singola previsione o riferimento alla presenza nella società italiana di bambine e bambini, ragazze e ragazzi”. 

“Quando intervenire su questi temi? Qui e ora, senza aspettare un solo minuto: la crisi comporta anche bambine e bambini in difficoltà, noi chiediamo un approccio al contempo universalistico e progressivo, avendo lavorato sull’Agenda 20/30. Ci vuole un impegno politico”. Così Paolo Lattanzio, intervenendo in Aula. Lattanzio ha anche specificato che la mozione è un rafforzamento e un supporto esplicito alle attività del Terzo Settore italiano, fondamentali in questo periodo di crisi sanitaria e sociale, essendo stata elaborata grazie al contributo di 50 associazioni, centri di ricerca e società scientifiche che si occupano di tutela dell’infanzia e dell’adolescenza. 

“Per questo motivo sono particolarmente fiero di essermi fatto portavoce all’interno della mozione di tante istante maturate e costruite direttamente con queste realtà”.