Inkospor tra le onde con il velista Federico Colaninno

Due volte campione del mondo under 19 del singolo, Federico Colaninno
è una delle grandi speranze della vela italiana.

Figlio d’arte (suo padre Nando è stato azzurro di Star a Sydney 2000), Colaninno ha tra i suoi obiettivi stagionali la Silver Cup, il Mondiale Under 23, in programma ad Anzio, e l’Europeo Finn in programma a Marsala nel mese di maggio.Con tante speranze nel cuore (tra cui la partecipazione alle prossime Olimpiadi), Federico è uno dei più freschi testimonial del brand Inkospor, come lui stesso ci spiega in questa breve intervista.
Colaninno, quando e perché ha scelto Inkospor?
“Ho scoperto questi prodotti lo scorso mese di novembre su indicazione specifica del mio nutrizionista Stefano Carnevali. Devo dire che mi sono trovato molto bene e quindi ho subito contattato l’azienda proponendo una collaborazione. Ho spiegato nel dettaglio i miei programmi agonistici e, dall’altra parte, ho subito trovato persone molto attente e sensibili”.
Che tipologia di integratori utilizza abitualmente?
“Consumo in quantità industriali gli energy gel, che sono comodissimi in barca e molto utili tra una regata e l’altra per ricaricarti sia fisicamente che mentalmente. Poi mi trovo molto bene con il guaranà che mi tiene sveglio durante tutte le competizioni. Infine, durante le regate ma anche al termine degli allenamenti, assumo il recovery drink che mi dà forza aiutandomi nella preziosa fase del recupero”.
Altri prodotti che ha provato?
“Mi sono trovato molto bene con il Multivatamin ed anche con i sali minerali che ormai sono entrati stabilmente nella mia dieta”.
Perché Inkospor e non altri integratori?
“Perché se parliamo di qualità, i prodotti Inkospor non hanno rivali. Basta confrontare le etichette per rendersi conto della trasparenza di questa azienda”.