“It was 50 years ago today” sarà aperta anche a Pasqua e Pasquetta. La mostra di pittura rende omaggio ai Beatles nel Palazzo della Fraternita dei Laici di Arezzo

La mostra “It was 50 years ago today. Un omaggio della pop art italiana ai Beatles”, ospitata dal 1° aprile al 7 maggio 2017 nel Palazzo della Fraternita dei Laici di Arezzo, rimarrà aperta anche nei giorni di Pasqua e Pasquetta con orario continuato 10,30-18.

 

A quasi due settimane dalla sua inaugurazione, in tanti hanno già visitato la tripla personale di pittura di Carlo Montana, Giancarlo Montuschi e Giuliano Trombini a cura di Marco Botti, che celebra il più importante e influente gruppo della storia del rock a 50 anni dall’uscita di “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”, l’album che ha segnato una svolta epocale nella musica e nella cultura giovanile del Novecento.

 

“It’s getting better all the time” canterebbero i Fab Four. Ed è proprio così, perché persone di tutte le età e nazionalità stanno andando ad approfondire con sempre maggiore curiosità i linguaggi dei tre apprezzati artisti italiani.

Gli smalti su tavola dell’incontenibile pittore e performer milanese Carlo Montana, le esplosioni di colore del caleidoscopico autore faentino Giancarlo Montuschi, i delicati e intensi oli su tela dell’elegante artista ferrarese Giuliano Trombini, si susseguono senza soluzione di continuità nelle sale dedicate alle mostre temporanee dello storico palazzo di Piazza Grande, mentre in sottofondo scorrono le note del disco che sdoganò e consacrò il rock come vera e propria forma d’arte.
“It was 50 years ago today” è un viaggio artistico-musicale sostenuto dai Beatlesiani d’Italia Associati, patrocinato da Fraternita dei Laici e Provincia di Arezzo, e reso possibile grazie al contributo di Monnalisa spa, Fondazione Monnalisa onlus, Laura Falcinelli Jewels, Rock Heat Club e Vieri Norina Dischi.