La cucina laziale. Pizza bianca romana in teglia.       

La pizza è uno dei piatti più amati e apprezzati al mondo,ma soprattutto uno dei piatti preferiti dagli italiani. Ogni giorno, in  Italia, vengono consumate milioni di pizze, e le numerose pizzerie che sono presenti nel nostro paese, rappresentano una tappa obbligata per ogni turista che lo visita.

Storia

La  pizza ha una storia lunga, molto complessa e incerta. Ancora oggi si continua a discutere sull’origine  e  sull’etimologia del nome.

Già nell’antichità, Egizi, Romani e Greci utilizzavano delle focacce molto simili alla pizza.

I primi documenti in cui si parla di   “pizza”   risalgono  all’anno mille e compaiono nel Lazio, poi in Abruzzo e successivamente nelle Marche.  Comunque, al di là delle antiche origini,  ciò che si da per certo è che la pizza nacque in Italia nel 1500, precisamente a Napoli, dove  veniva dato il nome di pizza ad una forma di  pane schiacciato.

La pizza più conosciuta al mondo è la “margherita”. Creata, come leggenda narra, da un pizzaiolo napoletano nel 1889, in  occasione della visita a Napoli del re Umberto I e Margherita di Savoia.

 

La pizza margherita  tipica  è condita con  pomodoro, mozzarella, basilico fresco, sale ed olio.

Per preparare una vera e propria pizza, esistono infinite varianti, a seconda dei propri gusti e della propria fantasia.

Vediamo come preparare una buona pizza Romana.

 Ricetta e ingredienti della pizza Romana

 

La pizza romana deve avere un impasto consistente, che regga al meglio la cottura, e croccante , ma per risultare friabile al punto giusto deve avere una lunga lievitazione.

La sua ricetta è molto semplice e prevede l’utilizzo di solo quattro ingredienti: farina di grano tenero 00, lievito  fresco, acqua e sale.
Una volta ottenuto l’impasto bisogna lasciarlo  lievitare: più è lunga la lievitazione più la pizza sarà digeribile.
La pasta ottenuta viene poi lavorata e dopo altre fasi di lievitazione, spianata, condita e cotta nel forno.

Nello stendere la pizza evitare il mattarello, ma usare solo le  mani, che assicurano un risultato  migliore su consistenza e morbidezza della pasta.

In ultimo, ma non meno importante, accendere il forno molto tempo prima affinché raggiunga il massimo della sua temperatura.

Ingredienti per 4 persone:

– 500 gr di farina 00

– 300 ml d’acqua

– 50  ml di olio extravergine di oliva

– 20 gr di lievito fresco

– 10  gr di sale

– Sale in fiocchi

– Rosmarino

 

  • Difficoltà: Facile
  • Cottura: 20 minuti
  • Preparazione: 20 minuti + 4/5 ore di lievitazione

 

Preparazione della pizza bianca Romana in teglia.

1.Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e versare il liquido in una zuppiera contenente la farina.

2. Impastare il  tutto con le mani e se necessario, aggiungere dell’acqua.

3. A questo punto aggiungere il sale e l’olio extravergine di oliva.

4. Continuare ad impastare tutti gli ingredienti fino ad  ottenere una pasta liscia ed omogenea.

5.Coprire il panetto ottenuto con un canovaccio e lasciarlo lievitare in un luogo caldo per circa quattro ore.

6.Lavorare l’impasto della pizza su una spianatoia infarinata e dopo esservi unte le mani con un po’ d’olio, lavorare l’impasto per qualche minuto e coprirlo con un canovaccio per altri 20 minuti.

7. Ungere nuovamente le mani e sistemare l’impasto della pizza all’interno delle teglie da forno precedentemente unte.

8. Condire la superficie con sale in fiocchi, abbondante rosmarino e lasciar riposare per altri 20 minuti.

9. Trascorso questo tempo, fate cuocere la pizza in forno a 250°C per circa 15/20 minuti.

10.  Il procedimento di lievitazione è un po’ lungo, ma l’attesa è giustificata dall’ottimo sapore della pizza romana.

 

Be the first to comment on "La cucina laziale. Pizza bianca romana in teglia.       "

Leave a comment