La Lega chiede nel Lazio, la figura di un Garante regionale per la tutela delle vittime di reato

La Lega chiede nel Lazio, la figura di un Garante regionale per la tutela delle vittime di reato

Roma, Rufa: “Una figura di grande spessore e funzionalità per un tema così delicato, come in Lombardia anche nel Lazio deve esserci”

 Nella Regione Lombardia è presente una figura di grande funzionalità a tutela delle vittime di reato, ossia un Garante regionale per la tutela delle vittime di reato, l’avv. Elisabetta Aldovrandi, una figura che dovrebbe essere presente in ogni Regione. Infatti il segretario e membro  della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere, il senatore Gianfranco Rufa  (Lega), ha rivolto ufficiale richiesta alla Regione Lazio affinché si doti anch’essa di un Garante quale figura importante, per fronteggiare i vari reati di violenza e femminicidio. “Non mi stancherò mai di dire –ha sottolineato il senatore Rufa- che bisogna combattere costantemente e con tutti gli strumenti a disposizione il male della violenza sulle donne e su ogni genere di reato. Ritengo che la presenza di una figura così importante quale il Garante regionale per la tutela delle vittime di reato sia uno strumento di grande spessore e funzionalità  Il Garante ha un ampio raggio di azione, può innanzitutto, proporre agli Enti e alle Istituzioni che si occupano di Vittime di reato iniziative finalizzate al riconoscimento delle vittime come soggetti titolari di diritti e di tutela. Segnala, inoltre, alle autorità competenti  situazioni che costituiscono reato o gravi situazione di danno o di rischio relativi a persone pubbliche o private, beni pubblici o privati, o contro la sicurezza pubblica. Il suo ruolo comprende la possibilità di raccordarsi con i servizi sociali, assistenziali territoriali e raccoglie segnalazioni concernenti ogni tipo di violazione o mancanza nei confronti delle vittime di reato. Nell’esercizio delle sue funzioni, il Garante può esercitare i propri poteri coordinandosi con il Difensore Regionale e le altre Autorità di garanzia per quanto riguarda reciproche segnalazioni su situazioni di comune interesse. Spero che la Regione Lazio dimostri accortezza e sensibilità, affinché inserisca questa figura importante –conclude Rufa- la Lega nelle varie sedi sarà attenta affinché ciò si concretizzi”