La Soprintendenza da l’ok per realizzare un ponte momentaneo in località Comunacque

Trevi Nel Lazio / Un grande risultato ottenuto dal Sindaco Silvio Grazioli

Grazie alla determinazione dell’attività amministrativa posta in essere dal Sindaco del Comune di Trevi Nel Lazio l’avv. Silvio Grazioli, si ottenuto nei giorni scorsi un  importante successo, per il territorio. Nel particolare si tratta del consenso  espresso dalla  “Soprintendenza Archeologica delle Belle Arti e Paesaggio”, alle richieste poste dal Sindaco Grazioli al fine di ripristinare un collegamento,  realizzando un ponte “momentaneo” in località Comunacque, con i percorsi naturalistici del Parco dei Monti Simbruini e con il cammino di San Benedetto. A causa di eventi atmosferici  il ponte crollo, impedendo dunque l’attraversamento dell’area percorsa dal fiume Simbrivio. In un primo incontro alla presenza di altri Enti istituzionali, la Soprintendenza si oppose alla realizzazione di una struttura di attraversamento momentanea in attesa di realizzarlo con le fattezze originarie, in seguito apprezzando l’esaustiva, articolata e ben illustrata posizione da parte del Comune di Trevi Nel Lazio presentata dal Sindaco

Grazioli, la Soprintendenza ha rilasciato parere favorevole ponendo due condizioni: che il ponte sia per un tempo momentaneo per poi essere realizzato in muratura e che l’opera venga realizzata senza turbare in alcun modo l’ambiente circostante.  “Siamo ampliamente soddisfatti di questo esito –ha commentato il Sindaco Silvio Grazioli- la risposta positiva della Soprintendenza permetterà di accedere con un ponte momentaneo, a questa splendida area che rappresenta una ricchezza naturale per il nostro territorio, immersa nel Parco dei Monti Simbruini è meta di tanti visitatori che a breve possono giungervi in sicurezza , per godere di questo splendido scorcio naturale. o per proseguire per altri siti naturalistici, o ancora  per continuare  il Cammino di San Benedetto.   Dopo il  nullaosta della sovrintendenza per il ponte –conclude il Sindaco Grazioli- , adesso deve arrivare il parere favorevole della provincia di Roma che aveva chiesto un’indagine sulle sponde del Simbrivio”.

                                    DANILO AMBROSETTI