Lazio 2030. Premio a Progemec e Vesta dell’ing. cassinate Mentella

Plauso di Quadrini

Si è svolto il 4 luglio scorso presso la suggestiva sede dell’associazione Videocittà di Roma, ex caserma Guido Reni, il primo evento Lazio 2030 – Comunità degli Innovatori, organizzato dalla Regione e dedicato al sostegno della reindustrializzazione del proprio tessuto produttivo. Come vincitori di ben 4 progetti hanno partecipato due realtà imprenditoriali che da anni lavorano con passione e dedizione sul nostro territorio con uno sguardo volto ai mercati internazionali e all’Europa: Progemec srl e Vesta srl entrambe nate dalla visione imprenditoriale dell’ing Alessia Mentella, libera professionista, cassinate doc, laureata presso l’Università di Cassino e del Lazio meridionale, nonchè insegnante, fondatrice e titolare delle due aziende.

All’ing Alessia Mentella che sta contribuendo a portare in alto il nome del nostro territorio giunge il plauso del presidente della XV Comunità Montana Valle del Liri e consigliere provinciale Gianluca Quadrini che afferma: “Complimenti vivissimi all’ingegnere Alessia Mentella per l’importante riconoscimento ottenuto, grazie alle sue doti di imprenditorialità e alle capacità acquisite negli anni a Bruxelles attraverso la ricerca e lo sviluppo di progetti per le proprie aziende, ma anche per quelle associazioni e pubbliche amministrazioni del territorio che desiderano crescere e raggiungere obiettivi importanti al passo con i tempi. Le sue aziende rappresentano un volano da cui trarre ulteriore slancio per concretizzare piani di sviluppo interni e per rendere fruibili alle PMI di tutto il mondo che operano nei settori dell’aerospace, dell’automotive e della meccanica i benefici connessi a tecnologie efficienti economiche ed ecologiche comprese le tecnologie di stampa 3D per metalli low cost. Ad Maiora ingegnere!”

La formazione a Bruxelles in Europrogettazione e l’esperienza maturata negli anni attraverso la ricerca e lo sviluppo di progetti per le proprie aziende, ha permesso ad Alessia Mentella di diventare una consulente esperta, non solo per le proprie imprese, ma anche per le tante aziende, associazioni, pubbliche amministrazioni del nostro territorio che comprendono l’importanza dell’accesso ai contributi pubblici come un’opportunità ormai imprescindibile di crescita e sviluppo. I numeri attuali indicano un trend positivo verso il raggiungimento di obiettivi ambiziosi, frutto di un lavoro costante e puntuale, che in meno di due anni ha consentito di portare a casa risultati importanti anche per le imprese, gli enti e le associazioni che si sono avvalse della sua consulenza:oltre 600.000 euro di contributi a fondo perduto circa 250.000 euro di finanziamenti a tasso agevolato, ottenuti attraverso la partecipazione a bandi regionali ed europei. 

“Il nostro territorio è ricco di imprese e centri innovativi in evoluzione che per accrescere il proprio valore competitivo sul mercato devono dotarsi di strumenti adatti ad affrontare le sfide di uno scenario economico e lavorativo in costante mutamento. Per questo, è necessario che enti, amministrazioni ed istituzioni siano vicine e sostengano in pieno le aziende imprenditoriali che rappresentano un volano di sviluppo per il territorio. La partecipazione ai bandi europei, è altresì, un’opportunità fondamentale che le imprese che hanno la possibilità di sviluppare i propri progetti innovativi non devono assolutamente perdere”. Conclude Quadrini.