Lazio; Regione: quasi 20 mln euro per lavoratori Almaviva

Zingaretti: nessuno è stato lasciato solo

Questa mattina il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha firmato il Protocollo d’intesa con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali da quasi 20 milioni di euro che promuove misure di politica attiva del lavoro integrate dedicate agli ex lavoratori della sede romana di Almaviva Contact spa. Dal dicembre del 2016 a oggi sono 1050 coloro i quali sono ancora fuori dal mercato del lavoro. Con un impegno congiunto con il Ministero, il Lazio ha elaborato un Piano che prevede percorsi di formazione orientata ai fabbisogni delle imprese, l’attivazione di tirocini della durata di 6 mesi per l’aggiornamento e il reinserimento occupazionale e la disponibilità di un bonus occupazionale per le imprese che assumeranno gli ex Almaviva a tempo indeterminato.

“Nessun lavoratore di Almaviva sarà lasciato solo. Lo avevamo detto e lo abbiamo fatto – spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – mettendo in campo tutte le misure necessarie per la formazione, il sostegno al reddito e la ricollocazione per centinaia di lavoratori. Quello che ha coinvolto i dipendenti della sede romana di Almaviva è stato il più grande licenziamento collettivo che la nostra regione ha subito negli ultimi anni e per questo il nostro obiettivo è stato quello di aiutarli contrastando gli effetti devastanti della crisi del settore call center, interessato da processi di delocalizzazione. Non si può pensare di scaricare sulle persone una evoluzione drammatica di una crisi aziendale”. 

Il Piano è pensato per coniugare strumenti di politica attiva del lavoro e assistenza al reddito. In questo modo i disoccupati possono godere di un’indennità di partecipazione ai percorsi formativi e ai tirocini. In particolare, il Lazio finanzia le misure del bonus occupazionale e la formazione con un impegno economico complessivo di 9,8 milioni di euro così ripartiti: 1,8 milioniper i corsi di formazione e 8 milioni di euro per i bonus assunzionali. Ai Fondi regionali si aggiungono 10 milioni di euro che il Ministero trasferirà alla Regione. Questo finanziamento si compone di 2.335.000 euro per l’indennità di partecipazione ai percorsi di formazione; 5.040.000 per l’indennità di tirocinio extracurriculare – che prevede 800 euro mensili a persona e 2.625.000 euro per cofinanziare il bonus occupazionale regionale.

“Abbiamo fortemente voluto un piano di politiche attive del lavoro dedicato agli ex lavoratori Almaviva – sottolinea l’assessore al Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio, Claudio Di Berardino – riaprendo su nostra richiesta il tavolo con il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali. Rispondiamo così a precise richieste e impegni che ci eravamo presi con i sindacati e con gli stessi lavoratori. Gli strumenti messi in campo permettono ai disoccupati di riaggiornare e rafforzare le proprie competenze secondo fabbisogni espressi dalle imprese e dal territorio, di fare formazione sia in aula sia on the job e essere competitivi sul mercato del lavoro”.