L’intelligenza artificiale crea un immenso potenziale per l’innovazione e la crescita nel settore automobilistico

L’intelligenza artificiale e la digitalizzazione cambieranno il futuro delle automobili, sfideranno i modelli di business tradizionali e creeranno un immenso potenziale per l’innovazione. Nel futuro, le automobili saranno cognitive: non solo riconosceranno le voci e saranno capaci di ottimizzare il percorso, ma incorporeranno anche altre tecnologie cognitive dell’intelligenza artificiale, come visione computerizzata, apprendimento automatico, regole basate sui sistemi, pianificazione e programmazione. Sono questi gli argomenti su cui verterà Intelligent Mobility 3.0, l’evento di Frost & Sullivan dedicato alla mobilità intelligente che si terrà a Londra il 28 e 29 giugno.

Oggigiorno ci sono 4,4 milioni di taxi in tutto il mondo e si prevede che nel 2020 questa cifra raggiungerà quota 5,5 milioni. Non appena la commercializzazione dei veicoli a guida automatica sarà avviata, il mercato dei taxi ha il potenziale di raddoppiare. Ciò consentirebbe alla mobilità di diventare un bene o un servizio, andando così a competere con i trasporti pubblici. Similmente, anche i trasporti commerciali saranno influenzati dall’intelligenza artificiale. Entro il 2035, circa 300.000 autocarri pesanti a livello globale potrebbero restare senza lavoro a causa degli strumenti per il miglioramento dell’efficienza del carico, della guida automatica e di altre tecnologie legate all’ottimizzazione dell’utilizzo. L’intelligenza artificiale e la guida autonoma avranno un impatto di vasta portata sulla società. Non solo: oltre all’impatto sulla società, l’intelligenza artificiale e la guida automatica cambieranno il futuro delle nostre città.

Isabel Dedring, vicesindaco di Londra e assessore ai Trasporti, sarà uno dei relatori dell’evento del 28 giugno, ospitato presso la Camera dei Lord. La Dedring approfondirà come devono cambiare le normative affinché le città siano in grado di adattarsi a questi cambiamenti nel migliore dei modi.

Per scaricare la brochure e partecipare all’evento sulla mobilità intelligente, si prega di visitare http://frost.ly/78, o contattare Anna Zanchi, Corporate Communications: anna.zanchi@frost.com

Le due principali preoccupazioni legate alle automobili sono gli incidenti e l’inquinamento, che saranno ridotti significativamente o persino eliminati una volta che la combinazione di veicoli elettrici e guida automatica diventerà realtà. Anche la guida automatica, resa possibile dall’intelligenza artificiale, ha il potenziale di eliminare gli ingorghi di traffico, come spiega Sarwant Singh, Senior Partner di Frost & Sullivan: “Oggi, quando ci si trova imbottigliati in un ingorgo di traffico, è già troppo tardi. In futuro, l’intelligenza artificiale unita all’analisi dei dati potrebbe prevedere gli ingorghi di traffico, non solo impedendo ai conducenti di ritrovarsi bloccati nel traffico, ma evitando anche la formazione degli ingorghi.”

Il 29 giugno saranno approfondite le visioni sul futuro della mobilità. Uno dei punti salienti sarà il contributo di Julia Steyn, Vice President per i programmi di mobilità urbana di General Motors, che parlerà dell’idea di General Motors sui nuovi modelli di business per la mobilità urbana studiati per rivolgersi a nuovi clienti. Sarwant Singh introdurrà gli argomenti dell’intelligenza artificiale e della digitalizzazione nel suo discorso programmatico. “Stiamo entrando rapidamente nell’era cognitiva, in cui l’intelligenza artificiale e la digitalizzazione nelle automobili e nei trasporti rivoluzioneranno il futuro delle automobili e apriranno la strada a nuovi modelli di business. Tutto, dalla progettazione dei veicoli ai modelli di possesso, sarà trasformato. Ciò rappresenta un cambiamento entusiasmante per il settore.”

I relatori, con esperienze variate tanto quanto gli argomenti che rendono la mobilità una discussione e un argomento di business così interessante, condivideranno le proprie riflessioni e visioni all’evento Intelligent Mobility 3.0 di Frost & Sullivan. Sei presentazioni, ciascuna dedicata a una sfida del settore, offriranno un ampio spettro di approfondimenti. Il workshop sarà arricchito dal programma globale per la mobilità di Frost & Sullivan, che pubblica oltre 100 studi ogni anno e ha attività dedicate sui nuovi modelli di business nell’ambito della mobilità.

Per maggiori informazioni e per partecipare all’evento sulla mobilità intelligente, si prega di contattare Anna Zanchi, Corporate Communications, all’indirizzo anna.zanchi@frost.com

Evento: Intelligent Mobility 3.0
Data: 28 e 29 giugno 2016
Luogo: Camera dei Lord e Jumeirah Carlton Hotel a Londra

Chi siamo
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, collabora con i propri clienti per potenziare una visione innovativa che risponda alle sfide globali e alle opportunità di crescita correlate che faranno la differenza per gli operatori del mercato di oggi. Per oltre 50 anni abbiamo sviluppato strategie di crescita per le 1000 aziende più importanti a livello globale, le realtà emergenti, il settore pubblico e la comunità degli investitori. La vostra azienda è pronta per la prossima ondata di convergenza industriale, tecnologie dirompenti, crescente competizione, macro tendenze, best practice innovative, clienti in continua evoluzione e mercati emergenti?