Marino: Pcdi Dario Massimi, responsabile biblioteca della fondazione “Gramsci”, nella lista comunista a sostegno di Eleonora di Giulio

Marino:  Pcdi Dario Massimi, responsabile biblioteca  della fondazione “Gramsci”, nella lista comunista a sostegno di Eleonora di Giulio

“La conoscenza, la storia e la ricerca che sono il pane quotidiano di tanti intellettuali che operano nella società italiana – ha detto Dario Massimi, responsabile della Biblioteca “Gramsci” – sono operatori ed energie tanto più utili alla comunità e alle diverse attività in gramsci-slidecui uomini e donne sono quotidianamente impegnati, quanto più sanno offrire strumenti veri nelle situazioni di crisi. Purtroppo per Marino e per i suoi cittadini, secondo quanto mi hanno rappresentato i compagni del PCdI, il malgoverno che da un quindicennio imperversa a causa dei governi di destra, fanno proprio al caso nostro. Una situazione di crisi istituzionale, culturale, e perfino di legalità ed etica. E’ proprio qui, – sottolinea Massimi – che il riconoscimento e la conoscenza dei valori e delle tante esperienze che sono raccolte negli scaffali delle nostre biblioteche, come la storia della resistenza nei Castelli romani e in Italia, o come le presenze operose di grandi amministratori costruttori di buon governo, possono essere la base per sconfiggere ogni idea di astensionismo e di qualunquismo. E’ qui che confermando linfa vitale alle forze sane organizzate della società, siano essi partiti o movimenti, mostrando la capacità non solo tecnica-amministrativa, ma valoriale ed etica del grande pensiero che tanta Sinistra, hqdefaultcosì come i Comunisti, può attivare quella svolta e quell’alternativa oggi necessarie ed indispensabili. Per questo, – conclude Dario Massimi – ho accolto l’invito del PCdI di Marino di essere candidato nella lista per le amministrative 2016”.

Il segretario dei comunisti marinesi, Maurizio Aversa, dal canto suo ha “ringraziato a nome della città, della sinistra e dei comunisti questa generosa “messa a disposizione” di Dario Massimi. Inoltre – ha commentato – le basi etiche e l’opzione primaria di legalità, che il candidato sindaco Eleonora Di Giulio ha messo in testa alla proposta politica e amministrativa per tornare a guidare la città da parte del centrosinistra, sono proprio maggiormente garantite da una cultura che si nutra del rispetto e dell’aderenza costituzionale, e dei grandi valori di solidarietà e protezione sociale che la sinistra persegue da sempre. La lista comunista, si sta sempre più caratterizzando come lo strumento che è in grado di offrire alla amministrazione che verrà, e a tutta la città, la risposta positiva con uomini e donne portatori di cultura, di esperienza, di professionalità di coerenza politica e di spessore etico capaci di cacciare il malgoverno della destra, innescare la svolta necessaria a Marino, attuare con tutta la coalizione l’alternativa”