Milano Marittima si rialza a tempo di record e chiama i turisti: “Venite a trovarci”

A meno di 24 ore dalla tempesta di vento e pioggia che ha distrutto le spiagge e fatto crollare più di 2000 pini, la Riviera romagnola si è rimessa in piedi e aspetta i turisti: “Venite a vedere questo miracolo”

RAVENNA – Venite a vivere “questo miracolo”. A poco più di 24 ore dalla tromba d’aria che ha devastato Milano Marittima, località balneare del Comune di Cervia, in provincia di Ravenna, la normalità tra vie e spiagge è tornata a “tempi record“. Sono stati infatti ripristinati tutti i servizi, mentre stabilimenti balneari e strutture ricettive sono pienamente operative. Per cui l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, va oltre le possibili disdette e ai turisti dice di “venire qui a vivere questo ‘miracolo’ e l’accoglienza di una terra straordinaria“.

FOTO | VIDEO | Maltempo, spiagge devastate sulla costa adriatica. Un morto nelle Marche

É stato “grazie all’impegno di tutti”, sottolinea, che “Milano Marittima e la comunità cervese sono tornate subito a splendere con l’aiuto di istituzioni, Protezione civile, Forze dell’ordine, imprenditori, volontari e la solidarietà degli stessi turisti”. Al lavoro da subito per ripulire strade e coordinare gli interventi, “per quello che solo all’apparenza può sembrare un miracolo”. Ora, conclude, come ha detto il presidente Stefano Bonaccini nel sopralluogo di ieri, “la Regione c’è e farà la sua parte, chiedendo lo stato d’emergenza nazionale per risarcire i danni pubblici e quelli a privati”, per ora la stima parla di due milioni di euro per la sola parte pubblica; e “stanziando i fondi per i primi interventi urgenti e intervenendo con fondi propri là dove a cittadini e imprese non verrà garantita la copertura nazionale”.

Marcella Piretti . «Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»