Mise, agenzia Ice e Regione Lazio insieme per attrarre gli investimenti esteri

Siglato il protocollo d’intesa per rafforzare la presenza delle imprese straniere

 

Firmato dal Sottosegretario Ivan Scalfarotto, dal Direttore dell’Agenzia ICE, Piergiorgio Borgogelli, e dall’Assessore allo Sviluppo economico e alle Attività produttive della Regione Lazio, Guido Fabiani, il Protocollo d’Intesa per l’attrazione degli investimenti esteri.

Obiettivo primario è mettere a punto un nuovo sistema di governance tra Amministrazioni centrali e regionali per promuovere al meglio le opportunità d’investimento e rafforzare la presenza delle imprese estere sul territorio. Un’azione di coordinamento delle strategie di intervento e delle attività volte quindi a rendere più efficace ed efficiente l’azione delle istituzioni centrali e locali, nonché la ricerca di potenziali investitori a livello internazionale.

L’intesa segue le altre dieci già siglate con altrettante Regioni (Toscana, Lombardia, Campania, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Veneto, Provincia autonoma di Trento, Basilicata e Valle d’Aosta) e si inserisce in un percorso di confronto tra Amministrazioni, sviluppatosi anche nell’ambito del Comitato Attrazione Investimenti presieduto dal Sottosegretario stesso.

Per questo undicesimo protocollo, la Regione Lazio ha indicato la società in house “Lazio Innova S.p.A.” come soggetto operativo per l’attuazione delle attività di attrazione investimenti esteri, in collaborazione con l’Agenzia ICE e secondo le indicazioni della Regione Lazio. La firma di questo Protocollo rientra nel più ampio Programma di internazionalizzazione 2016-2017 della Regione Lazio che ha prevede, come elemento innovativo rispetto al precedente, proprio il tema della “attrazione investimenti” tra le linee di azione che si stanno realizzando in questo biennio.

Al centro delle collaborazioni tra MISE-ICE-Regioni figurano lo scambio di informazioni sulle attività svolte, la raccolta e la promozione di opportunità presso gli investitori internazionali, in linea con le specializzazioni individuate dalle strategie regionali di internazionalizzazione.

Essenziale il ruolo svolto dagli uffici dell’Agenzia ICE all’estero, dove alla tradizionale azione di supporto del Made in Italy, si affianca quella di promozione dell’Italia come meta di investimenti.

Ed è per questo motivo che l’ICE, nelle principali piazze finanziarie mondiali come ad esempio New York, Londra, Dubai, Singapore e Tokyo, ha iniziato, già nel 2015, ad aprire dei desk dedicati all’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di progetti innovativi nel nostro Paese. Per il 2017 sono in programma le inaugurazioni dei desk di Hong Kong e Pechino.