Nizza presenta al Mediatour le sue 49 perle della Métropole

Nizza presenta al Mediatour le sue 49 perle della Métropole
Nizza presenta al Mediatour le sue 49 perle della Métropole
Nizza-MUSEE_MASSENA-VDN

La Costa Azzurra si tinge di giallo delle mimose già fiorite

Il turismo slow  leitmotiv per il 2021  un modo per vivere la Francia ognuno al proprio ritmo

Il turismo slow è il tema suggerito da Atout France, l’Agenzia per lo sviluppo turistico della Francia, in occasione del Mediatour Francia, il primo incontro in versione digitale, che ha registrato un enorme successo, con la partecipazione di 31 partner francesi e un numero record di appuntamenti: 1367 incontri one-to-one con giornalisti, blogger, protagonisti del mondo del turismo. Come ha ricordato Frédéric Meyer Direttore per l’Italia di Atout France, il turismo slow è : « un modo per vivere la Francia ognuno al proprio ritmo, ritrovare il piacere di vacanze autentiche, di scoperte e riscoperte nel segno del rispetto della natura, del verde, della sostenibilità, e naturalmente dell’arte di vivere ».

Nizza con il suo hinterland costituito da  49 comuni della “Métropole”, dal mar Mediterraneo alle cime del Parco Nazionale del Mercantour, è la scelta naturale per un turismo sostenibile, per chi ama una vacanza attiva, come per chi cerca una vacanza relax. Nizza, la quinta città francese per importanza, situata nel cuore di una delle regioni più apprezzate del mondo, è ricca di storia, di siti naturali, di vita culturale e artistica accanto ad un’ottima gastronomia tutta mediterranea. Acque turchesi, macchia mediterranea, specialità locali, sentieri sul mare… Un invito a godere appieno del fascino della costa e a risvegliare tutti i sensi, con il mare sullo sfondo!

La prima cosa che colpisce appena arrivati a Nizza sono i vicoli della Vecchia Nizza e di Cours Saleya, spostandosi sul lungomare la Promenade des Anglais lunga ben sette chilometri svela il motivo per il quale milioni di viaggiatori vengono ad ammirare le bellezze della Costa Azzurra dove il colore dell’acqua e la sua temperatura ideale sono unici.

L’arte di vivere alla francese sulla Costa Azzurra si unisce allo sport, alla cultura e agli ampi spazi aperti. La Costa Azzurra è anche terra di fiori e di profumi  con 80 giardini aperti al pubblico, di cui 13 insigniti del marchio «Jardin remarquable». Il tour dei giardini è un perfetto itinerario slow, un tour profumato che si arricchisce con il Festival dei Giardini della Costa Azzurra, la cui terza  edizione si terrà dal 3 al 28 aprile 2021 dal  tema “I Giardini degli Artisti”: 17 creazioni paesaggistiche con oltre  10 giardini fuori concorso (www.cotedazurfrance.fr).

Oltre ad andare alla scoperta dei sereni  parchi si potrà godere della tranquillità offerta dai  giardini del musei più famosi: il Museo Matisse e i giardini di Cimiez, i giardini del museo Chagall, di Belle Arti, di Arti Asiatiche,  la Promenade du Paillon, i giardini della Villa Kérylos, di Villa Ephrussi de Rothschild, di Eze. Ideale per un turismo slow il sentiero del litorale da Nizza a Villefranche-sur-Mer, lungo oltre un chilometro,  intercalato da spiaggette e da una vegetazione lussureggiante, altri tre splendidi sentieri per escursioni “fuori porta” si possono percorrere nella penisola di Saint-Jean-Cap-Ferrat (www.nicetourisme.com/le-littoral).

Nizza presenta al Mediatour le sue 49 perle della Métropole
Nizza-MUSEE_MASSENA-VDN

 Spostandosi nella vicina cittadina di  Biot, chiamata la  “Città della creatività” dall’atmosfera provenzale, nel cuore dell’arte e della modernità, si può fare un’esperienza unica con cinquanta artisti soffiatori di vetro, ceramisti, mosaicisti e creatori di gioielli che aprono i loro laboratori per mostrare il loro mestiere della lavorazione del vetro e visitare poi il piccolo museo di opere in vetro. Numerosi sono i tour  slow, dopo aver fatto una  visita per conoscere la storia della città,  ci si può immergere nella natura del parco protetto attraversato dal fiume La Brague (www.biot-tourisme.com).

Cannes gode di un litorale eccezionale e di un notevole patrimonio storico e culturale, come ad esempio il “Museo delle Esplorazioni del Mondo” e il “Museo della Maschera di Ferro e del Fort Royal”. La novità di quest’anno  è l’Ecomuseo subacqueo  nell’ isola Sainte-Marguerite con sei sculture alte due metri e del peso di circa dieci tonnellate ciascuna dell’artista britannico di fama internazionale  Jason de Caires Taylor. Opere ecologiche  che sensibilizzano sulla biodiversità del mare dando rifugio agli abitanti del fondale.  Le isole Lérins sono l’ideale per chi cerca un  turismo slow, da Sainte-Marguerite, dove si può visitare la cella della Maschera di Ferro, a Saint-Honorat con il famoso Monastero con i vigneti dei monaci (www.cannes-destination.fr/).

Nizza presenta al Mediatour le sue 49 perle della Métropole
la spiaggia di Nizza

A Cap d’Antibes vi è una nuova riserva sottomarina protetta, La Pesquerolle, oltre al santuario Pelagos, di 87.500 chilometri quadrati per la protezione dei mammiferi marini. Antibes-Juan-les-Pins, offre itinerari fra il verde e l’azzurro del mare, come il sentiero Tire-Poil, per gli amanti delle passeggiate immersi nella natura rigogliosa vi è  il giardino botanico di Villa Thuret, il bosco della Garoupe, che ospita molte specie rare, il parco di 4 ettari che circonda il Fort Carré  con  l’ultima riserva continentale di olivi selvatici di Francia (www.antibesjuanlespins.com/).

Secondo una diceria popolare il turismo, come lo intendiamo oggi, nacque a Nizza, sulla Costa Azzurra nel diciottesimo secolo, quando i nobili inglesi e russi, insieme ai ricchi americani, avevano scelto questi luoghi per lasciare alle spalle il rigido inverno dei paesi d’origine. Oggi una vacanza a Nizza è alla portata di tutti e l’Ente del Turismo di Nizza sarà ben lieto di dare  tutte le informazioni per consentire la preparazione di un viaggio per le prossime vacanze pasquali o estive, attraverso il suo sito   https://www.nicetourisme.com/.

Foto: Nizza-EZE- P. Masson   –    Nizza-MUSEE_MASSENA-VDN

Harry di Prisco

Per informazioni : www.france.fr – Facebook : France.fr – Twitter : @AtoutfranceIT

#ExploreFrance #Abientot – Linkedin: Atout France in Italia