‘Operazione verità’ di Calenda, tutti i voltafaccia Renziani sul M5s

‘Operazione verità’ di Calenda, tutti i voltafaccia Renziani sul M5s

L’europarlamentare del Pd affronta su twitter pubblica le opinioni dei parlamentari vicini all’ex segretario Matteo Renzi

ROMA – Carlo Calenda contro tutti… i renziani. L’europarlamentare del Pd affronta una sorta di operazione verita’ su twitter e pubblica le opinioni di parlamentari vicini all’ex segretario Matteo Renzi. Tutte opinioni in aperto dissenso con chi sosteneva la necessita’ di confrontarsi con il M5s. A cominciare, ovviamente da Matteo Renzi, che solo 15 giorni fa scriveva a proposito di un’intervista di Dario Franceschini: “L’accordo coi M5s serve solo per trovare una cura qualche politico di lungo corso in crisi di astinenza. Astinenza da poltrona”.

‘Operazione verità’ di Calenda, tutti i voltafaccia Renziani sul M5s

Non da meno, scrive Calenda, e’ stato il capogruppo al Senato Andrea Marcucci, che 38 giorni fa, vergava: “Nessuna apertura al M5S. La maggioranza di governo è pericolosa ed incapace in tutte le sue componenti. Il nostro obiettivo è convincere l’elettorato 5 stelle, esattamente come è avvenuto a Livorno. Con Luigi Di Maio non c’ è alcuna possibilità di dialogo“. 

‘Operazione verità’ di Calenda, tutti i voltafaccia Renziani sul M5s
‘Operazione verità’ di Calenda, tutti i voltafaccia Renziani sul M5s

Ventidue giorni addietro era Luigi Marattin a bacchettare “un dirigente Pd (pure emiliano-romagnolo) che il giorno dopo che Di Maio dice “il Pd in Emilia Romagna toglie i bambini alle famiglie con l’elettroshock per venderli” dice sul più importante quotidiano italiano “insieme al M5S possiamo difendere certi valori”. Sono tempi strani”. Quindici giorni fa era Ivan Scalfarotto a dire con tono stentoreo che si trovava “costretto a ribadire che dove c’e’ il M5s – quelli dell’antipolitica, della demagogia, delle espulsioni, delle fake news, dei gilet gialli, dei no vax… – non ci sono io”. Calenda chiede ai renziani su twitter: “Ma i meme di Renzi allegati di 15gg fa non si rivolgevano a Franceschini e al Pd? E allora non è che forse siete diventati talmente tifosi da aver perso di vista la realtà, la coerenza e persino il senso del ridicolo?”

«Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it» Alfonso Raimo