Orso fuggitivo M49, l’appello del ministro Costa: “Non uccidetelo”

Orso fuggitivo M49, l’appello del ministro Costa: “Non uccidetelo”

L’animale sta gironzolando nei boschi della Marzola, dove sono in corso pattugliamenti della Forestale anche per avvisare gli escursionisti

ROMA – “Il Corpo forestale ne conosce esattamente gli spostamenti”, quindi “non ha nessun senso abbatterlo”. Dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa arriva un appello che scongiuri l’abbattimento dell’orso M49, ribattezzato ‘Papillon’, che nei giorni scorsi è fuggito un’altra volta dal centro di Casteller in provincia di Trento dove si trovava da fine aprile.

L’orso, dice Costa in un intervento a ‘Omnibus’ su La 7, “ha un radio collare che ne permette il monitoraggio”, per cui l’abbattimento non è necessario. Di qui, prosegue il ministro, “l’appello che faccio al presidente” della provincia di Trento “Fugatti, che ho sentito recentemente e ha escluso questo intento”, spiega Costa.

“Lo ripeto a tutti- conclude il ministro- non abbiate paura, non ha mai aggredito una persona, fa l’orso“.

DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it».