Palazzo Chigi: “Gli assistenti civici non saranno incaricati di pubblico servizio”

Palazzo Chigi: “Gli assistenti civici non saranno incaricati di pubblico servizio”

Dopo le polemiche il chiarimento, al termine della riunione di maggioranza

ROMA – Gli assistenti civici “non saranno incaricati di pubblico servizio” e la loro attività non avrà nulla a che vedere con le attività a cui sono tradizionalmente preposte le forze di polizia”. Lo chiariscono fonti di palazzo Chigi, al termine della riunione di maggioranza, a cui hanno partecipato il Presidente Conte e i ministri Lamorgese, Boccia e Catalfo. La Presidenza del Consiglio ha chiarito che i Ministri direttamente interessati al progetto continueranno a lavorare per mettere a punto i dettagli di questa iniziativa, che mira, per il tramite della Protezione civile, a soddisfare la richiesta di ANCI di potersi avvalere, per tutta la durata dell’emergenza sanitaria, di soggetti chiamati ad espletare, gratuitamente, prestazioni di volontariato, con finalità di mera utilità e solidarietà sociale, anche attraverso la rete del Terzo Settore. Questa iniziativa si inserisce nell’alveo di quelle già assunte dalla Protezione civile, che hanno portato a dislocare oltre 2.300 volontari nelle varie strutture ospedaliere, nelle RSA e nelle carceri.

DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»