Pd, la scissione in due fasi: i sottosegretari renziani vogliono restare dem

Il Pd attende che Matteo Renzi riveli le sue intenzioni riguardo la scissione, magari domani a Porta a Porta

Condividi su printVideo Player00:0000:36

ROMA – “La scissione non e’ all’ordine del giorno”. Se Matteo Renzi accelera – come fonti renziane accreditate fanno trapelare da giorni- i membri renziani del governo frenano.

In attesa che lo stesso Matteo Renzi riveli l’arcano, magari domani a Porta a Porta, Simona Malpezzi e Alessia Morani chiariscono che loro non lasceranno il Pd. E Ivan Scalfarotto, che e’ il coordinatore di quei comitati Azione Civile che dovrebbero essere la prima cellula del nuovo partito, assicura che restera’ sottosegretario per il governo. “Ho appena giurato”, spiega.

Alfonso Raimo . «Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»