I pericoli della chimica in casa

Questa società impeccabile e asettica crea, prima di tutto, il vantaggio dei produttori di detersivi. Il loro giro di affari ogni anno è in ascesa. Lo dimostrano la pubblicità e i negozi di detersivi che nascono ovunque per offrire la più ampia scelta al cliente. I prodotti che propongono sono sempre più specifici e numerosi.

Le proprietà “ miracolose” sono riportate in caratteri grandi, colorati, mentre le scritte come “attenzione, può inquinare i mari, i fiumi, i laghi. Non eccedere nell’uso”. Informazioni per legge obbligatorie appaiono in diciture microscopiche.

L e proposte di un pulito  facile porta con sé non pochi pericoli.  Le specifiche componenti  chimiche di un detersivo o di un semplice disinfettante sono innumerevoli  e sconosciute.

Quando usiamo uno di questi prodotti per la pulizia, le sostanze chimiche contenute si depositano sulle superfici ( pavimenti, mobili, stoviglie, tessuti, abiti ecc).

Questi composti chimici, inquinanti e pericolosi per la salute dell’uomo, dovrebbero essere eliminati accuratamente con risciacqui  per impedirne il contatto con le persone. Ma questo  spesso non  avviene.

Per prima cosa il risciacquo dovrebbe essere prolungato perché ogni particella chimica scompaia completamente e quelle che tendono ad aderire alle superfici sono difficili da eliminare.

Altri prodotti vengono spruzzati e le loro composizioni rimangono sospese per ore nell’aria in forma di piccolissime goccioline, che si depositano nella casa, sui tessuti, sulle persone e quindi vengono assorbite dalla pelle.

Non è certo tanto sicuro e consigliabile far giocare il bambino sul pavimento pulito e disinfettato con un prodotto come quelli che non richiedono risciacquo. Un ulteriore pericolo risiede anche in certi prodotti pulenti se le superficie sono di materiale artificiale come la plastica o superfici laccate. Queste sostanze vengono disciolte e i loro gas, insieme a quelli del detersivo, si sprigionano nell’aria.

Oggi , si parla spesso di tutta quella serie di disturbi che colpiscono persone a contatto quotidianamente con prodotti chimici pulenti.  Le dermatiti allergiche, gli eczemi alle mani e disturbi respiratori sono i sintomi principali di un uso inadeguato di tali sostanze.

L’ambiente casalingo e il lavoro diventano luoghi di intossicazione , di cui sono vittime adulti e bambini. Avvelenamenti provocati da smacchiatori e detergenti sono molto più  frequenti  di quanto si possa immaginare.  Anche le ustioni alla pelle o ulcerazione alla cornea dell’occhio possono essere provocate da prodotti quali antiruggine, pulisci forno, sturanti.

Ci chiediamo. Cosa accade al nostro corpo, quando utilizziamo alcuni prodotti?

I detersivi non sono innocue polverine ma composti chimici molto attivi che in dosi minime sviluppano col tempo reazioni evidenti  favorendo malattie  o ipersensibilità, accentuando quelle già presenti. I test di nocività non sono una garanzia perché sono limitati ad alcune sostanze rispetto alla quantità  di prodotto immesso  nel mercato e si limita agli effetti  di un  singolo composto . Non sono valutati i pericoli sincancerogenesi o meglio gli effetti  prodotti in piccole dosi  tra un componente chimico e gli  effetti  moltiplicativi dei valori tossici.

Dr.ssa Sabrina Cavalletti

Be the first to comment on "I pericoli della chimica in casa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*