Polizia locale della Provincia e Reparto carabinieri Biodiversità di Fogliano liberano rapaci a Prato di Campoli

Polizia locale della Provincia e Reparto carabinieri Biodiversità di Fogliano liberano rapaci a Prato di Campoli

Il consigliere Caperna: continua l’azione di sensibilizzazione al rispetto della natura e degli animali

Tre falchi pecchiaioli, due gheppi, un barbagianni, un allocco e una civetta: torneranno tutti nel loro habitat naturale dopo un periodo di cure e un’attenta riabilitazione nel centro di recupero di Fogliano.

La loro liberazione avverrà venerdì prossimo, 26 giugno, alle ore 10 a Prato di Campoli, in territorio di Veroli, dove gli agenti della Polizia locale della Provincia di Frosinone, agli ordini del comandante Pietro D’Aguanno, insieme al Reparto dei Carabinieri della Biodiversità di Fogliano, provvederanno a ‘riconsegnare’ alla natura questi rapaci.

Si tratta di esemplari che, feriti o rimasti coinvolti in incidenti stradali o di caccia, sono stati soccorsi e trasferiti al centro di recupero della fauna selvatica di Fogliano. Lì sono stati sottoposti alle cure necessarie e seguiti nel percorso di riabilitazione fino alla loro completa guarigione: ora potranno tornare a vivere nel loro habitat.

A Prato di Campoli, dove questa procedura avverrà nel totale rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid secondo quanto disposto dalle ‘linee guida Prato di Campoli 2020’, ci sarà anche il delegato alla Polizia provinciale e consigliere comunale di Veroli, Germano Caperna, che sottolinea “l’azione continua dell’Amministrazione provinciale nell’opera di sensibilizzazione della cittadinanza nei confronti della tutela dell’ambiente e salvaguardia dell’ecosistema“.