Popolare di Bari: soddisfazione per l’approvazione del decreto alla Camera

Popolare di Bari: soddisfazione per l’approvazione del decreto alla Camera

Approvato alla Camera, in tarda mattinata, il decreto legge sulla Banca Popolare di Bari con 412 voti a favore. Il testo ora passa al Senato.

Il provvedimento attribuisce a Invitalia finanziamenti in conto capitale fino a 900 milioni, finalizzati al rafforzamento patrimoniale della Banca del Mezzogiorno-Mediocredito Centrale, per la promozione di attivita’ di investimento a sostegno di imprese nel Sud anche attraverso l’acquisizione di partecipazioni al capitale di banche e società finanziarie, prevedendo inoltre la possibilita’ di scindere Mcc e costituire una nuova società. Medio credito, o  l’eventuale ‘newco’, ha l’obbligo di riferire ogni quattro mesi al Parlamento su attivita’ svolte e operazioni finanziarie.

Il Segretario Generale Uilca Massimo Masi esprime soddisfazione per l’approvazione del decreto legge avvenuta all’unanimità con la sola astensione del gruppo parlamentare di Fratelli d’Italia. “Aspettiamo con ansia l’approvazione da parte del Senato. Apprezziamo questo primo passo sia per quanto riguarda la Banca Popolare di Bari e la Banca di investimento per il Sud”- le dichiarazioni di Masi.

“Siamo soddisfatti di questo importante risultato e del proficuo lavoro svolto in Commissione Finanza, sia dai parlamentari, sia da coloro che sono stati auditi.”- continua Masi.

“La Uilca attende ora che ci sia una iniziativa per il rilancio della Banca e la presentazione del piano industriale, sperando sempre che i Commissari si ricordino del necessario confronto con i Sindacati. Saremo vigili e non abbasseremo la guardia per nessun motivo. Vorremmo anche conoscere le decisioni governative sulla possibilità di venire incontro a coloro che sono stati messi in difficoltà dalla scriteriata conduzione della banca barese.”- conclude Masi.