Prestigiosa convenzione tra l’Accademia Kronos ed il Ministero di Grazia e Giustizia

Prestigiosa convenzione tra l’Accademia Kronos ed il Ministero di Grazia e Giustizia

Frosinone / Bruni: “Avremo un importante funzione sociale per il recupero di alcuni soggetti”

Nei casi previsti dall’art.168 bis del codice penale, l’imputato può chiedere la sospensione del processo con messa alla prova. La messa alla prova  comporta altresì l’affidamento dell’imputato al servizio sociale, per lo svolgimento di un programma che può implicare, tra l’altro, attività di volontariato di rilievo sociale, ovvero l’osservanza di prescrizioni relative ai rapporti con il servizio sociale. La concessione della messa alla prova è inoltre subordinata alla prestazione di lavoro di pubblica utilità. Il lavoro di pubblica utilità consiste in una prestazione non retribuita, affidata tenendo conto anche delle specifiche professionalità ed attitudini lavorative dell’imputato, di durata non inferiore a dieci giorni, anche non continuativi, in favore della collettività, da svolgere presso lo Stato, le regioni, le province, i comuni, le aziende sanitarie o presso enti o organizzazioni, anche internazionali, che operano in Italia, di assistenza sociale, sanitaria e di volontariato. La prestazione è svolta con modalità che non pregiudichino le esigenze di lavoro, di studio, di famiglia e di salute dell’imputato e la sua durata giornaliera non può superare le otto ore. Con tali presupposti è stata siglata nei giorni scorsi un’importante convenzione tra il Ministero di Grazia e Giustizia nella figura del presidente del Tribunale di Frosinone dott. Paolo Sordi e la sezione provinciale dell’Accademia Kronos (sita a Piglio)rappresentata dal comandante Armando Bruni. Da questa convenzione, 5 soggetti svolgeranno attività non retribuite in favore della collettività, nel particolare: prevenzione della sterilizzazione, censimento dei cani mantenuti da privati, giornate ecologiche, microchippatura ed altre attività  in ambito tutela del territorio. “Siamo orgogliosi  –ha sottolineato il comandante Armando Bruni- di questa nuova sinergia siglata con il Ministero di Grazia e Giustizia, oltre che ad evidenziare la serietà ed impegno dell’Accademia Kronos sul territorio, svolgiamo anche una funzione sociale nel reindirizzare soggetti che hanno commesso particolari reati. Siamo la prima associazione di volontariato nella provincia di Frosinone a svolgere un’attività di questo tipo d’indirizzo sociale e questo e ciò è di grande interesse”. La convenzione avrà durata di 5 anni, e sarà l’Ufficio di Esecuzioni Penale esterno a supervisionare l’attività in essere e redigere il programma di trattamento del soggetto. Nei prossimi giorni presso la sede del Tribunale di Frosinone si svolgerà una conferenza stampa per illustrare questo progetto.

                                             Danilo Ambrosetti