Prof ‘nazista’ all’Università di Siena, il Rettore: “Frasi vergognose, presto provvedimenti”

Bufera sul prof di filosofia dell’Università di Siena che ha postato su Twittere frasi inneggianti a Hitler. Dureghello: “Se siamo messi così come si può combattere l’antisemitismo?”

ROMA –  Un serie di post antisemiti e a favore di Adolf Hitler sul suo profilo Twitter, l’ultimo dei quali mostrava una foto del dittatore nazista con il suo pastore tedesco Blondi e la scritta: “Vi hanno detto che sono stato un mostro per non farvi sapere che ho combattuto contro i veri mostri che oggi vi governano dominando il mondo”. A pubblicare questo messaggi inneggianti al nazismo non è stata una persona qualsiasi, ma un docente di Filosofia del diritto e filosofia politica dell’Università di Siena che si chiama Emanuele Castrucci. E alla luce della bufera che gli si è scatenata contro, ha risposto così: “I gentili contestatori del mio tweet non hanno compreso una cosa fondamentale: che Hitler, anche se non era certamente un santo, in quel momento difendeva l’intera civiltà europea”. Il rettore dell’Ateneo toscano, Francesco Frati, oggi le iniziali tentennamenti ha deciso di prendere posizione.

Il Rettore: “Vergognoso, partito iter per provvedimenti”

Le vergognose esternazioni del prof. Castrucci offendono la sensibilità dell’intero Ateneo; ho già dato mandato agli uffici di attivare provvedimenti adeguati alla gravità del caso’. Così sull’account twitter dell’Università degli studi di Siena, che posta un comunicato stampa con le parole del rettore Francesco Frati. Queste le parole del Rettore Frati: “L’ateneo che ho l’onore di rappresentare si è sempre caratterizzato per il forte impegno anti-fascista e combatte con forza tesi revisioniste neonaziste ed ogni forma discriminatoria nei confronti di qualsiasi popolo. Le vergognose esternazioni del prof. Castrucci offendono la sensibilità dell’intero Ateneo; ho già dato mandato agli uffici di attivare provvedimenti adeguati alla gravità del caso”.

DUREGHELLO: FIORAMONTI ALLONTANI PROFESSORE

“Come pensiamo di poter combattere l’antisemitismo quando nelle aule universitarie un docente insegna i pregiudizi antiebraici? Faccio appello al Ministro Fioramonti e al Rettore affinché allontanino immediatamente questo “professore””. Lo dice Ruth Dureghello, Presidente della Comunità Ebraica di Roma, a proposito delle affermazioni inneggianti ad Adolf Hitler e al nazismo da parte del professore di filosofia del diritto e filosofia politica dell’Università di Siena, Emanuele Castrucci, su Twitter.

FIANO: NAZISMO NON È UN’OPINIONE, È UN CRIMINE

“Egregio Magnifico Rettore Prof Francesco Frati, rettore@unisi.it, aggiungo la sua mail nel caso qualcuno voglia scriverle; io le scrivo anche pubblicamente. Magnifico Rettore dell’Universita di Siena, veramente lei pensa che insultare la vita di milioni di persone ridotte in cenere per la colpa di essere nati ebrei, o rom, o disabili, o Testimoni di Geova, o di essere oppositori politici del più grande criminale che la storia abbia visto, veramente lei pensa che difendere il contenuto di un falso storico conclamato e progenitore delle più spaventose tesi antisemite come i Protocolli dei Savi anziani di Sion, sia ‘opinione personale’ del Prof. Castrucci docente di filosofia nel suo Ateneo come da lei asserito?”. Lo scrive su facebook il deputato Pd Emanuele Fiano.

“Ma lei- aggiunge- non si vergogna delle parole che ha detto dall’alto del suo scranno di rettore di una delle più antiche Università del mondo? Quale insegnamento ha dato ai suoi studenti? Che la libertà è anche quella di esaltare chi la negò. Veramente siamo arrivati a questa trasfigurazione dell’idea di Libertà? Nel nostro paese non c’è la libertà di difendere ed esaltare il crimine. Il fascismo, il nazismo, l’antisemitismo non sono idee, sono crimini. Crimini non dialettici, ma materiali, crimini contro l’umanità. Nel nostro paese vige il reato di apologia e di propaganda dell’ideologia nazifascista e di diffusione di idee discriminatorie, e sono certo che la magistratura prenderà nota delle espressioni pubblicate dal prof. Castrucci”.

“Pensi come se la stanno ridendo- dice ancora-, orgogliosi, quelle migliaia di persone, spero poche, in tutt’Italia, che con i cassetti pieni di svastiche, di rune, di immagini del Fuhrer o di copie dei Protocolli, e magari anche di armi, come dimostrano le ultime inchieste, scoprono che in fondo quelle idee che portano loro a farsi tatuare una svastica tra le scapole, a salutarsi con il Sieg Heil, ad immaginare assalti armati, non sono poi così isolate, anzi, un docente universitario può liberamente esprimere approvazione per Hitler e rimanere al suo posto. A volte si rischia di sentirsi soli. Non è il mio caso. Se serve verrò di persona a seguire le lezioni del professor Castruccio per esprimergli liberamente la mia opinione sulle sue parole. La storia tenta di tornare indietro? Non credo, c’è un’Italia democratica che riempirà sempre le piazze se qualcuno volesse tornare indietro o crogiolarsi nell’indifferenza come mi pare stia facendo lei, Magnifico Rettore. Lei si assuma le sue responsabilità di fronte alla storia Prof. Frati. Il Nazismo non è un’opinione, è un crimine”.

ZINGARETTI: GRAVISSIMO, TENERE ALTA LA GUARDIA

“Quello che è successo a Siena è gravissimo. Il negazionismo e il fascismo non devono trovare e non troveranno mai cittadinanza nelle scuole e nelle università italiane. Teniamo alta la guardia”. Lo scrive su twitter Nicola Zingaretti, segretario del Pd.

FRATOIANNI: NON DOVREBBE POTER INSEGNARE

“Questo tizio fa il professore di filosofia del diritto all’università di Siena e pubblica robaccia nazista intollerabile. C’è poco da dire, se non che non dovrebbe poter insegnare nelle Università Italiane”. Lo scrive su twitter Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu, commentando quanto afferma un docente neonazista dell’ateneo toscano.