Provinciali, l’appello al voto dei 50 sindaci per Antonio Pompeo: “il lavoro fatto in questi anni va consolidato

PIENO SOSTEGNO AL PRESIDENTE PER LA RICONFERMA”

 

Sono cinquanta. Sono i primi cittadini di Alatri, Amaseno, Aquino, Arce, Arpino, Belmonte Castello, Boville Ernica, Broccostella, Campoli Appennino, Casalattico, Castelliri, Castelnuovo Parano, Castro dei Volsci, Castrocielo, Ceprano, Colfelice, Collepardo, Esperia, Falvaterra, Ferentino, Fontana Liri, Fontechiari, Fumone, Gallinaro, Giuliano di Roma, Guarcino, Isola del Liri, Morolo, Paliano, Patrica, Piglio, Pignataro Interamna, Posta Fibreno, Ripi, S. Ambrogio, S. Andrea del Garigliano, S. Donato .V.C, S. Giovanni Incarico, Sant’Apollinare, Sora, Supino, Terelle, Trevi nel Lazio, Trivigliano, Vallecorsa, Vallemaio, Veroli, Vico nel Lazio, Villa Latina, Torre Cajetani. Sono i sindaci che hanno sottoscritto l’appello a favore di Antonio Pompeo per la ricandidatura alla guida della Provincia di Frosinone e che ora rilanciano l’invito a votare per l’attuale presidente, in vista delle elezioni del 31 ottobre.

“La Provincia di Frosinone guidata da Antonio Pompeo – spiegano i sindaci in una nota – ha costruito un nuovo modo di governare il territorio, fatto di attenzione, condivisione, serietà e programmazione. E’ stato sempre messo al centro il territorio e valorizzati gli amministratori, andando al di là degli schieramenti e delle appartenenze. E questo modello ha garantito risultati sulla viabilità, sulle scuole, sull’ambiente e sulle tematiche di maggiore interesse dei nostri cittadini, a partire dal lavoro e dai servizi. Abbiamo bisogno di un Ente al servizio dei Comuni, per supportarci e sostenerci nello sforzo quotidiano di amministrare il territorio, così come è accaduto in questi quattro anni. Sono le risposte delle quali hanno bisogno gli amministratori e per le quali è fondamentale confermare Antonio Pompeo”.

 

“Siamo arrivati ad un momento importante, il 31 ottobre si vota per la carica di Presidente della Provincia e non ci si può fermare: il lavoro fatto da Antonio Pompeo, insieme ai sindaci e agli amministratori locali, va consolidato e ampliato, facendo del nostro territorio un esempio di inclusione, di condivisione e di attenzione alle reali necessità di questa terra. Per cui pieno sostegno a Pompeo”.

 

Un vero e proprio endorsement quello dei sindaci, una dote di voti ponderati molto importante per il Presidente Antonio Pompeo, che già forte di questo pacchetto “civico” di consensi, è sempre più lanciato verso il bis a Palazzo Gramsci.