Raggi: “Giù il lungomuro a Ostia e spiagge libere per il 50% del litorale”

ROMA – Il 50% dei 18 chilometri del lungomare di Ostia destinati a spiaggia libera. Abbattimento del ‘lungomuro’ con la contestuale tutela degli edifici storici con valore architettonico. Varchi di accesso all’arenile a distanza non superiore a 300 metri l’uno dall’altro. E poi la ‘passeggiata a mare‘, una fascia riservata al libero transito che costituira’ il limite massimo di avanzamento delle attrezzature da spiaggia. Il tutto da completarsi entro 550 giorni. La sindaca di Roma, Virginia Raggi ha presentato in conferenza stampa in Campidoglio, all’indomani del successo elettorale del M5S a Ostia, le linee guida del nuovo Piano di utilizzazione degli arenili, definite dalla commissione straordinarie del X Municipio e recepite in una memoria approvata dalla Giunta capitolina. Accanto alla sindaca il commissario prefettizio del X Municipio, Domenico Vulpiani, l’assessore capitolino all’Urbanistica, Luca Montuori e il capogruppo del M5S in Assemblea capitolina, Paolo Ferrara.

Un Pua che sara’ fondato su cinque pilastri e che operera’ su quattro principali settori di riqualificazione

Un Pua che sara’ fondato su cinque pilastri, spiagge libere, tutela degli edifici storici, raggi-a-ostia-521x293corridoi verso il mare, visuale verso il mare e strutture con servizi. E che operera’ su quattro principali settori di riqualificazione: il settore foce del Tevere, il settore urbano, il settore ricreativo-sportivo e il settore naturalistico.

“Roma si riaffaccia sul mare e torna a respirare”

“Ancora sorrido, perche’ questo e’ un momento importante che da aspettavamo tutti moltissimo tempo, finalmente Roma torna a respirare e ad affacciarsi sul mare”, ha detto Raggi. Spiegando che “il Pua che presentiamo oggi e’ un lavoro importante di ridefinizione dei parametri della legalita’ intorno ai 18 chilometri di spiagge del litorale che per troppi anni sono state gestite in maniera assolutamente incontrollata. Questo lavoro riparte da dei pilastri molto chiari: restituire il mare a Ostia e a Roma muovendoci su alcune direttrici, come il previsto riequilibrio del 50% del lungomare fatto di spiagge libere, soprattutto nella zona prospiciente alla zona abitata del Municipio. Verranno conservati gli edifici storici e non i chioschi sorti negli anni, saranno privilegiati i corridoi e la visuale del mare, verra’ abbattuto il lungomuro, saranno istituite fasce di rispetto intorno agli edifici storici anche sulla battigia”. Inoltre, ha proseguito la sindaca, “c’e’ stato un lavoro di riordino di 71 concessioni fatto in maniera estremamente certosina. È il punto d’inizio di un percorso che consentira’ finalmente una nuova prospettiva di Roma verso il mare e la libera fruizione delle spiagge. Abbiamo gia’ iniziato questa estate con la restituzione ai cittadini delle prime spiagge libere. La scorsa settimana in Giunta una memoria contenente il Pua, che andra’ in Aula il prima possibile e sempre nel minor tempo possibile avremo un piano definito che possa partire affinche’ Roma possa tornare ad affacciarsi sul mare in maniera pulita, legale e fruibile da tutti”.

fonte «Agenzia DIRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Studio Cataldi

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Policy Cookies Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di dati che si chiamano “cookies”. Anche la maggior parte dei grandi siti fanno lo stesso. Cosa sono i cookies? Un cookie è un piccolo file di testo che i siti salvano sul tuo computer o dispositivo mobile mentre li visiti. Grazie ai cookies il sito ricorda le tue azioni e preferenze (per es. login, lingua, dimensioni dei caratteri e altre impostazioni di visualizzazione) in modo che tu non debba reinserirle quando torni sul sito o navighi da una pagina all’altra. Come utilizziamo i cookies? Cookie tecnici Si tratta di cookie normalmente trasmessi in prima persona dal gestore del sito per finalità strettamente connesse al buon e corretto funzionamento del sito stesso. Questa famiglia di cookie comprende: Cookie di navigazione (o di sessione) Questi cookie sono necessari per garantire la normale fruizione del sito web e desi suoi servizi permettendo, ad esempio, di autenticarsi ad aree riservate o di effettuare un acquisto. Cookie funzionali Questi cookie, pur non essendo essenziali, migliorano la funzionalità del sito in quanto consentono all’utente di esprimere delle preferenze persistenti circa alcuni aspetti della navigazione (ad esempio selezionare la lingua o memorizzare alcuni prodotti preferiti all’interno di un e-commerce). Cookie di Analytics (o statistici) Sono considerati “cookie tecnici” laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. Cookie di profilazione Riprendendo la definizione data dal garante della Privacy i cookie di profilazione “sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete”. Come controllare i cookies? Puoi controllare e/o verificare i cookies come vuoi – per saperne di più, vai su aboutcookies.org. Puoi cancellare i cookies già presenti nel computer e impostare quasi tutti i browser in modo da bloccarne l’installazione. Se scegli questa opzione, dovrai però modificare manualmente alcune preferenze ogni volta che visiti il sito ed è possibile che alcuni servizi o determinate funzioni non siano disponibili. Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su i pulsanti che troverai sul pop up in alto al momento che accedi al nostro Sito.

    Chiudi