Rapporti tra Russia e Lega, il Pd vuole le dimissioni di Salvini: “E’ un pericolo per la sicurezza nazionale”

Secondo il Pd, un’intervista del 2014 smentisce il ministro della Lega sui suoi rapporti con Savoini

ROMA – Nel 2014 Matteo Salvini presentava Gianluca Savoini come suo rappresentante ufficiale nei rapporti con la Russia. Lo dice il deputato del Pd Filippo Sensi che cita al riguardo un’intervista a Salvini pubblicata dal sito International Affairs. 

“Correva l’anno 2014, e Savoini e D’Amico venivano indicati da Salvini in questa intervista – tutta da leggere – come ‘my official representatives’”, scrive Sensi su twitter.